dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 16 gennaio 2009

Tesla Motors rilancia l'elettrico

Pronta la Roadster Sport e firmato accordo per fornire batterie alla smart elettrica

Tesla Motors rilancia l'elettrico
Galleria fotografica - Tesla Roadster SportGalleria fotografica - Tesla Roadster Sport
  • Tesla Roadster Sport - anteprima 1
  • Tesla Roadster Sport - anteprima 2
  • Tesla Roadster Sport - anteprima 3
  • Tesla Roadster Sport - anteprima 4
  • Tesla Roadster Sport - anteprima 5
  • Tesla Roadster Sport - anteprima 6

In un momento di crisi dove la carenza di domanda incute timore alla maggior parte dei costruttori, Tesla Motors reagisce proponendo novità di mercato e stringendo importanti partnership commerciali. La Casa statunitense si appresta infatti a produrre la versione Sport della conosciuta Roadster e a fornire alla Daimler l'impianto propulsivo per la futura smart elettrica.

Vista da vicino, la Sport è un'evoluzione della Roaster, basata sul corpo vettura della Lotus Elise già consegnata a 150 clienti e per la quale sono in lista d'attesa altre 1.100 persone. Si tratta di un'auto che ha beneficiato di interventi tecnici per incrementare la coppia del 15%, ha subito dei miglioramenti alle sospensioni, adesso regolabili in base alle preferenze del guidatore, ed ha ricevuto dei pneumatici Yokoama ultra performanti. Grazie a queste migliorie è in grado di raggiungere i 96 km/h in 3,7 secondi, migliorando di 2 decimi il tempo ottenuto dalla versione standard. La Roadster Sport sarà venduta ad un prezzo di 128.500 dollari, ovvero 112.000 euro, ma per averla bisognerà aspettare la fine di giugno, quando inizieranno le consegne. La Tesla ha annunciato, inoltre, che i clienti che non hanno ancora ricevuto la loro Roadster possono richiederla nell'allestimento Sport.

Tra le iniziative della Casa statunitense sono previste ulteriori novità, come la berlina a 5 posti denominata Model S attesa per il 2011 e un'importante partnership con la Daimler per la produzione della smart electric drive. Questo sodalizio prevede la costruzione iniziale delle unità propulsive per 1000 vetture che potrebbero diventare decine di migliaia nel corso degli anni, come ha specificato Musk al Salone di Detroit dove ha rivelato l'accordo con il colosso tedesco. Le batterie che equipaggeranno la smart più ecologica di sempre, come ha annunciato il vice president esecutivo Mike Donough, saranno le stesse montate sulla Tesla Roadster e verranno prodotte nella factory di San Carlos. "La partnership con Daimler consentirà alla Tesla di raggiungere l'obiettivo di produrre un auto elettriche a prezzi accessibili", ha detto riferito Musk. Nello stesso tempo consentirà alla smart di ampliare le sue vendite anche nel mercato statunitense dove lo scorso anno, alla sua prima esperienza di commercializzazione in America, ha venduto 24.622 unità.

Sostenuta da un prestito di 250 milioni di dollari garantiti dal Dipartimento dell'Energia americano, la Tesla ha richiesto un prestito di altri 450 milioni di dollari, 100 dei quali da investire per costruire un impianto adibito alla produzione di propulsori elettrici per altri marchi. D'altra parte, la Casa californiana è aperta anche alla possibilità di una collaborazione industriale con altri due Costruttori nazionali oltre a quella con la Daimler, come ha spiegato Musk a Detroit.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Anticipazioni , Tesla Motors , detroit , auto elettrica


Top