dalla Home

Mercato

pubblicato il 13 gennaio 2009

Le Case tedesche conquisteranno gli USA

Porsche, Daimler, BMW e Volkswagen puntano al 10% del mercato

Le Case tedesche conquisteranno gli USA

Il mercato dell'auto degli Stati Uniti, in preda ad una crisi delle immatricolazioni senza precedenti, fa gola a molti Costruttori esteri, che vorrebbero approfittare della debolezza dei tre Colossi di Detroit e del dollaro americano per aumentare i propri volumi di vendita. In particolare sono le case automobilistiche tedesche a puntare in alto ed ora c'è anche una stima quantitativa della loro scalata: l'obiettivo è raggiungere nel medio termine il 10% di quota sul mercato americano. A dirlo è Matthias Wissmann, presidente dell'associazione tedesca delle industrie di settore, in occasione del Salone di Detroit.

"La quota complessiva di Porsche, Daimler, BMW e Volskwagen negli Stati Uniti - come riporta Automative News - è cresciuta dal 5,1% del 2005 al 6,7% dello scorso anno, mentre General Motors, Ford e Chrysler hanno perso almeno 4 punti, al 47,5%. In particolare nel 2008 i costruttori tedeschi hanno venduto 890 mila veicoli, con un calo del 6,1% sul 2007, a fronte di una flessione del 18% del mercato americano", ha detto Wissmann. Tra le case tedesche, Porsche ha fatto registrare il maggior calo di vendite (-25%), mentre Daimler la minore flessione (-1,5%), grazie alle vendite della smart. Le auto di piccola cilindrata, secondo i dati riportati dal presidente dell'associazione tedesca delle industrie di settore, sono aumentate negli Stati Uniti dell'11% e i Costruttori tedeschi, potendo contare su un vasto know how in materia, ne hanno già programmato la produzione in modo da accontentare una domanda di mercato in costante e rapida ascesa.

Autore:

Tag: Mercato , detroit


Top