dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 12 gennaio 2009

Dodge Circuit EV

La coupé americana su base Lotus Europa, interamente elettrica

Dodge Circuit EV
Galleria fotografica - Dodge Circuit EVGalleria fotografica - Dodge Circuit EV
  • Dodge Circuit EV - anteprima 1
  • Dodge Circuit EV - anteprima 2
  • Dodge Circuit EV - anteprima 3
  • Dodge Circuit EV - anteprima 4

Unire lo spirito sportivo Dodge (leggasi Viper e simili) con quello tipicamente "british" di Lotus, conciliando alte prestazioni ed emissioni zero. E' quanto propone al NAIAS di Detroit la Dodge con la Circuit EV, evoluzione della recente EV Concept: in pratica una Lotus Europa trasformata in vettura a propulsione elettrica, con buone doti stradali, prestazioni da sportiva e percorrenze piuttosto elevate, almeno secondo i dati dichiarati.

ESTETICA: INGLESE A STELLE E STRISCE
Sull'estetica della Circuit EV c'è poco da dire, se non che le linee della Lotus originaria sono state sostanzialmente conservate, ma a differenza della precedente concept (che era proprio uguale alla Europa), è stato adottato un "family feeling" Dodge, con la tipica calandra "a croce" della Viper, ulteriormente accentuato dalle carreggiate allargate e dallo scudo anteriore basso e avvolgente. Stesso trattamento è riservato alla coda, con poche modifiche che amplificano la "muscolatura", secondo lo stile tipico del marchio americano. Il corpo vettura mantiene comunque la compattezza della coupé Lotus (lunghezza 3.900 mm, larghezza 1.714 mm, altezza 1.150 mm, passo 2.330 mm), con carreggiata posteriore più larga dell'anteriore (rispettivamente, 1.490 mm contro 1.457 mm) e diametro di sterzata di 11.6 m. Alla fine il risultato è comunque di un certo effetto, e sottolineato da una tinta arancio "Tangoreen", di moda tra le recenti sportive. L'interno, con abitacolo a due posti, è essenziale, con la plancia incentrata sui due elementi circolari analogici e su un display digitale per il il controllo del motore. Il rivestimento di plancia, sedili e consolle centrale è in pelle, con finiture in "silver" satinato, e sono previsti accessori da auto "normale", come sistema audio di qualità, aria condizionata, cruise control...

MOTORE E PRESTAZIONI: ELETRRICA DA CIRCUITO
Ciò che, in realtà, rende unica la Circuit EV è il sistema di propulsione, sviluppato dalla divisione ENVI. Il motore, interamente elettrico, mantiene i 268 CV del prototipo; è alimentato da moderne batterie agli ioni di litio, e affiancato da un controller per distribuire ed ottimizzare l'energia elettrica; è previsto anche un sistema di recupero di energia in frenata. Da sportiva le prestazioni: da 0 a 100 km/h sotto i 5 secondi, e percorrenza del quarto di miglio (poco pi di 400 m) in 13 secondi. La velocità massima è superiore ai 190 km/h, ma evidentemente è stata data priorità sia al comportamento stradale (Lotus docet), che al consumo di energia: l'autonomia dichiarata è tra i 240 e i 322 km, che si effettua comunque con una presa domestica, sia a 110 che a 220 volt (e in questo caso, ovviamente, la ricarica completa avviene in metà tempo). Secondo Dodge, i km percorribili con un "pieno di energia" è pari al triplo della percorrenza media quotidiana delle maggior parte degli automobilisti americani. Il tutto senza consumare una goccia di benzina, e con emissioni locali pari a zero...

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Dodge


Top