dalla Home

Tuning

pubblicato il 10 gennaio 2009

McChip BMW X6 "White Shark"

L'elettronica regala 54 CV alla xDrive 35d

McChip BMW X6 "White Shark"
Galleria fotografica - McChip BMW X6 "White Shark"Galleria fotografica - McChip BMW X6 "White Shark"
  • McChip BMW X6 \
  • McChip BMW X6 \
  • McChip BMW X6 \
  • McChip BMW X6 \
  • McChip BMW X6 \
  • McChip BMW X6 \

Il tema della recente BMW X6 è stato già ampiamente affrontato dai preparatori storici della casa bavarese, con Hamann, AC Schnitzer e Hartge pronti a presentare la loro versione speciale della filante SUV tedesca. Ora sembra essere arrivato il turno della McChip, che dalla cittadina tedesca di Salzgitter si propone come realtà esperta in elaborazioni di centraline elettroniche. La sua BMW X6 "White Shark sfoggia livrea bianca e cerchi neri per farsi notare nel grande mercato delle preparazioni, in questo caso concentrata sulla mappatura della ECU.

Il motore turbodiesel biturbo da 3 litri della xDrive d35 guadagna dalla cura McChip ben 54 CV, che sommati ai 286 iniziali portano il totale a quota 340 CV. Con lo stesso intervento software dal costo di 849 euro, la coppia massima passa da 580 a 660 Nm e la velocità massima sale a 251 km/h. A richiesta e con una spesa di circa 2.000 euro è possibile acquistare l'intero pacchetto "White Shark", comprensivo anche di assetto ribassato e di cerchi in lega originali BMW dipinti di nero.

Autore:

Tag: Tuning , Bmw , tuning


Top