dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 8 gennaio 2009

Abarth Coupé: due posti al veleno

La Casa torinese pensa ad una sportiva con motore centrale e trazione posteriore

Abarth Coupé: due posti al veleno

Fiat starebbe preparando una piccola coupé da commercializzare con il marchio Abarth. La conferma viene da autoexpress.co.uk dopo che alcune voci già circolate tempo fa e dichiarazioni degli stessi vertici Fiat hanno fatto capire che ci sarà presto una vettura completamente dedicata allo Scorpione con 2 posti e carrozzeria coupé o targa.

A proposito di questa automobile esistono due voci, entrambe provenienti da Oltremanica. La prima parla di una coupè derivata dalla 500 Abarth, dunque con motore anteriore 1,4 litri turbo da 158 CV, come la Esseesse, ma con prestazioni superiori grazie alla sezione frontale ridotta e a un peso inferiore, intorno a 1000 kg. La seconda invece parla di un accordo con la Lotus per avere il telaio in alluminio della Elise applicandovi il prossimo 1,8 litri turbo con iniezione diretta e distribuzione Multiair da oltre 200 CV. In questo caso ci troveremmo di fronte a una sportiva vera, con motore centrale trasversale e trazione posteriore servita da un differenziale autobloccante meccanico. Da leccarsi i baffi e perfettamente in linea con la sostanza e lo spirito della Abarth 750 Zagato Coupe del 1957, dotata di carrozzeria in alluminio poggiata su telaio in acciaio e motore posteriore da 43 CV, capace di vincere nello stesso anno la Mille Miglia nella propria categoria e addirittura la 12 Ore di Sebring nel 1958 e 1959.

Nel primo caso avremmo una specie di Fiat Coupé in miniatura con decalcomanie bianche e rosse, nel secondo una gazzella con i denti di un leone visto che il peso potrebbe oscillare tra 800 e 900 kg e, con un rapporto peso-potenza vicino a 250 CV/tonnellata, potremmo vedere lo Scorpione schizzare da 0 a 100 km/h in 5 secondi. L'operazione ricorderebbe per molti versi quello che Opel fece proprio con la VX, derivata dalla Elise, ma con stile e motore tedesco 2,2 litri da 147 CV. Inutile dire che alla Lotus un partner come Fiat serve come il pane per ridurre gli ingenti costi della sua scocca modulare in alluminio, ma è altrettanto vero che proprio il capitolo soldi potrebbe far ripiegare la Casa torinese verso un progetto meno sofisticato e più semplice, con un listino meno lontano dagli standard cui il cliente Abarth è abituato. Anche questo sarebbe nel rispetto dello spirito di Karl Abarth il quale voleva che le sue sportive fossero accessibili. D'altro canto, fanno riflettere gli insuccessi non troppo lontani di vetture analoghe come le smart roadster.

Conviene dunque per Abarth completare la gamma con un'economica 500 coupé o con un'esclusiva Lotus vestita da Scorpione? Qualunque sia la decisione finale, l'uscita dell'Abarth coupé è prevista per il 2011.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Abarth


Top