dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 5 gennaio 2009

Una Lotus ibrida nel 2010?

Motore a scoppio ed elettrico per la prossima sportiva di Hethel

Una Lotus ibrida nel 2010?

In seguito agli investimenti di 60 milioni di sterline per sviluppare nuovi modelli, come ad esempio la futura Esprit, la Lotus continua a credere nell'alimentazione elettrica. Dopo aver fornito lo scheletro alla prima Tesla Roadster, derivata da una Elise, e dopo aver messo a disposizione le forme della Europa per la realizzazione del concept Dodge EV, la casa inglese ha pensato di creare autonomamente la "sua" ibrida.

Rispetto alla Tesla, propulsa interamente da batterie al litio, la vettura sviluppata dalla factory britannica dovrebbe avere un motore a benzina deputato alla ricarica delle batterie, una soluzione chiamata EREV (Extended Range Electric Vehicles) e già utilizzata, per esempio, anche dalla nuova Chevrolet Volt. In questo modo l'autonomia combinata potrebbe raggiungere i 500-600 km, una distanza che si riduce a 50-60 in caso di propulsione totalmente elettrica.

L'auto potrebbe debuttare in veste di prototipo già al prossimo Salone di Ginevra 2009, mentre la commercializzazione sarebbe programmata per il 2010.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Anticipazioni , Lotus


Top