dalla Home

Mercato

pubblicato il 5 gennaio 2009

La smart cinese potrebbe arrivare in Europa

Mercedes valuta l'ipotesi di rinunciare alla causa di plagio

La smart cinese potrebbe arrivare in Europa

Vi ricordate della Bubble? E' la citycar a 4 posti prodotta dal costruttore cinese Shuanghuan, molto simile alla smart fortwo e che, proprio per via delle affinità stilistiche, è stata accusata dalla Mercedes-Benz di violare la normativà internazionale sul copyright.

La disputa si è trasformata in una battaglia legale nel 2007 quando l'importatore italiano Martin Motors ha annunciato di essere pronto vendere in Europa la vettura che, in Cina, è già in vendita con il nome di Noble. Se tuttavia in quell'occasione la Casa tedesca aveva ottenuto dal tribunale di Monaco l'ordine di vietarne la commercializzazione, un mese dopo la Martin Motors aveva citato per danni il produttore automobilistico tedesco accusandolo di avergli così fatto perdere circa 100 milioni di euro. Ed è a questo punto che è arrivata la svolta: Mercedes, per evitare il pagamento di questa cifra, potrebbe ora consentire la commercializzazione in Europa dell'anti smart cinese.

I legali dell'importatore italiano, come riportato da Automotive News Europe, sarebbero troppo vicini alla vittoria legale e quindi la Casa della Stella sarebbe disposta ad accettare un compromesso. Il conto economico da pagare sarebbe troppo salato e arriverebbe, per giunta, in un momento di crisi molto difficile per il settore dell'auto. "Ci aspettiamo di risolvere la questione amichevolmente", ha detto una fonte riservata molto vicina alle trattative. Per il momento, Mercedes non ha rilasciato commenti ufficiali sulla questione.

Autore:

Tag: Mercato , Mercedes-Benz


Top