dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 29 dicembre 2008

Hyundai ha un 6 marce in più

In arrivo una nuova trasmissione per i modelli del Gruppo coreano

Hyundai ha un 6 marce in più

Hyundai intodurrà nel 2009 un nuovo cambio automatico a 6 rapporti che assicura un netto passo avanti per piacere di guida, consumi ed emissioni che scendono almeno del 12% rispetto alle unità a 5 rapporti ancora in gamma e si riducono ulteriormente rispetto a quelle a 4 rapporti. Hyundai inoltre afferma con orgoglio di essere il terzo costruttore al mondo a sviluppare autonomamente un cambio automatico a 6 rapporti dopo Toyota e GM/Ford.

In realtà il cambio Toyota a 6 rapporti è della consociata Aisin (che lo vende a moltissimi altri marchi visto che è stato per anni l'unico del genere per motori trasversali), c'è anche il Jatco, consociata di Nissan che lo monta sui suoi modelli e lo troviamo naturalmente anche sulle Renault. E non è finita: c'è la General Motors che da tre anni ha una joint-venture con Ford per una famiglia di cambi a 6 rapporti per auto vendute sul mercato americano con motore trasversale e anche Chrysler ha un'unità analoga che in Italia viene montata sulla Grand Voyager. Questo inoltre non è il primo cambio automatico a 6 rapporti su una Hyundai perché c'è anche l'ammiraglia Genesis, ma ha il motore longitudinale e il cambio è un tedesco ZF.

A parte questo, il nuovo cambio Hyundai è davvero più efficiente del 5 marce perché è 12 kg più leggero, 41 mm più corto e ha 62 componenti in meno. Tra le sue particolarità tecniche, annoveriamo la struttura a tre ingranaggi planetari, i quattro pignoni differenziali e il convertitore idraulico di coppia molto sottile che fanno di questo cambio il più piccolo e leggero della sua categoria. Interessante anche il circuito idraulico, riempito di lubrificante a vita, provvisto di 8 valvole che possono essere regolate in fabbrica per i microaggiustamenti che rendono la qualità di funzionamento assolutamente uniforme per tutte le unità prodotte.

Il primo modello a ricevere il nuovo cambio sarà la Hyundai Grandeur (nota in alcuni mercati come Azera e non importata in Italia) con il V6 3,3 litri a benzina da 235 CV che così diventa più veloce in accelerazione (0-100 km/h in 7,8 secondi invece di 8) e in ripresa, a soprattutto consuma il 12,2% in meno ed è più veloce in ripresa guadagnando mezzo secondo (da 4 a 4,5) nel passaggio da 60 a 100 km/h. La produzione è già partita e prevede ben 5 varianti a seconda delle coppie motrici coinvolte che saranno ospitate nei cofani di svariati modelli tra cui solo 16 per Hyundai, inclusa la nuova Santa Fe prevista per la fine del 2009. Dal banchetto del nuovo 6 marce non sarà naturalmente esclusa Kia.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Hyundai


Top