dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 23 dicembre 2008

RZ Formula

Una Formula 1 per andare in ufficio

RZ Formula

Quanti, all'apice delle fantasticherie sulla propria auto ideale, desidererebbero andare in ufficio con una vettura di Formula 1? Certamente tantissimi. Chiaramente, una volta entrati in possesso dell'oggetto del desiderio motoristico più ambito bisognerebbe trovare sulla strada delle condizioni ideali a dir poco idilliache: traffico pari a zero, semafori inesistenti, asfalto impeccabile, clima temperato, nessun rallentatore da scavalcare e tolleranza massima in materia di emissioni. Si tratta per lo più di un sogno, un desiderio non del tutto irrealizzabile. Infatti, pur dovendosi scontrare con diversi problemi legati alla circolazione (è praticamente impossibile superare i famigerati rallentatori), la Caparo T1 è riuscita a portare sulle strade di tutti i giorni le sensazioni che solo le monoposto possono emanare.

Nel panorama dei costruttori che si cimentano nei progetti automobilistici più estremi, la RZ Formula, progettata Reuben Zammit di Racer X Design, rappresenta l'ennesimo volo pindarico. Questa due posti dal sapore totalmente anticonformista è concepita per circolare su strada e su pista, dove può contare su un musetto dedicato e uno spoiler posteriore rimovibile per ottenere la massima deportanza possibile. In base alle specifiche del progetto l'auto potrebbe ospitare un'ampia varietà di propulsori montati dietro l'abitacolo: da un piccolo e virtuoso motore elettrico a un grande 8 cilindri a V, posizionato longitudinalmente, con una cilindrata massima di tre litri ed una potenza di circa 400CV. Queste unità, abbinate ad un peso estremamente contenuto, fornirebbero un rapporto peso/potenza stimato in ben oltre 130 CV/litro. Con una carrozzeria minimalista oltre ogni ragionevole aspettativa (eufemisticamente più estrema rispetto alla KTM X-Bow), privilegia la massima penetrazione aerodinamica.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Prototipi e Concept


Top