dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 3 gennaio 2009

Zenvo ST1, supercar danese da 1.104 CV

Che coupé esagerata!

Zenvo ST1, supercar danese da 1.104 CV
Galleria fotografica - Zenvo ST1Galleria fotografica - Zenvo ST1
  • Zenvo ST1 - anteprima 1
  • Zenvo ST1 - anteprima 2
  • Zenvo ST1 - anteprima 3
  • Zenvo ST1 - anteprima 4
  • Zenvo ST1 - anteprima 5
  • Zenvo ST1 - anteprima 6

I bellicosi propositi di produrre l'auto più potente o più veloce del mercato porta ormai ogni giorno all'annuncio di nuove candidate alla palma di supercar delle supercar, potente fra le potenti, regina dell'asfalto. Gli ultimi esempi arrivano dall'aerodinamica 9ff GT9R (1.120 CV), dalla recentissima SSC Ultimate Aero evoluzione (1.287 CV e 434 km/h) ed ora anche dalla Zenvo ST1 (1.104 CV e 375 km/h). Quest'ultima arrivata nel "club dei mille cavalli" è una realizzazione della Zenvo Automotive che arriva dalla Danimarca e che si presenta con uno stile innegabilmente affascinante, sapiente mix di grinta ed elegante sportività, dotata di una immagine così muscolosa e rifinita da renderla ai nostri occhi una delle proposte più belle e credibili di questa nicchia di mercato.

Pensando che lo stile ci avesse un po' fuorviato ed eccessivamente influenzato nel giudizio globale della vettura siamo andati a vedere le caratteristiche tecniche per scoprire, con ancor maggior sorpresa, che i 1.104 CV promessi dovrebbero scaturire a 6.900 giri/min. da un "ghiotto" V8 di 7 litri (di chiare origini USA) pompato a dovere da un compressore volumetrico e da un turbocompressore; la coppia massima dichiarata è ai massimi livelli, a quota 1.430 Nm a 4500 giri/min. Il piccolo produttore dedito alla costruzione artigianale di vetture speciali su ordinazione dichiara per la Zenvo ST1 una velocità massima (limitata elettronicamente) di 375 km/h, una accelerazione da 0 a 100 Km/h in 3 secondi, e da 0 a 200 Km/h in 8.9 secondi. Si tratta di valori che la porterebbero a livello della Bugatti Veyron, al momento la pietra di paragone per questo tipo di supercar estreme.

Il cambio è un 6 marce manuale, perfetto per trasmettere alle ruote motrici posteriori tutta la potenza necessaria a far balzare in avanti una simile belva da 802 CV/tonnellata a motore centrale. Uno dei grandi vantaggi della ST1 sta infatti nel peso limitato a 1.376 kg, ottenuto grazie al largo impiego della fibra di carbonio per telaio e carrozzeria. L'aerodinamica della coupé danese si sviluppa attorno a forme tutt'altro che contenute, con una lunghezza complessiva di 466 cm, una larghezza di 204 cm e un'altezza di soli 119 cm. Alcuni dettagli stilistici ricordano vagamente gli ultimi stilemi di scuola giapponese (vedi la calandra anteriore esagonale in stile Nissan GT-R), ma anche reminiscenze Lotus Evora. Veramente belle sono alcune soluzioni come le numerose prese d'aria piazzate con sapienza là dove servono, i profondi condotti aria che dai fianchi portano agli intercooler centrali/posteriori, il discreto alettone posteriore regolabile e integrato nella linea di coda, oltre agli sportivissimi cerchi con finitura nera opaca (19 pollici davanti e 20 pollici dietro) che ospitano pneumatici Michelin da 255/35 e 335/30.

Di serie è prevista la presenza di sedili rivestiti in pelle/alcantara regolabili elettricamente, di navigatore satellitare con schermo 16:9 e di chiave elettronica con avviamento a pulsante. Non è stato ancora reso noto il prezzo della Zenvo ST1, ma è certo che se riuscirà a superare la fase sperimentale (avviata nell'ormai lontano 2004) per approdare nel 2009 alla produzione in serie limitata a 15 esemplari annui, saprà trovare facilmente clienti danarosi e felici di sborsare l'ingente somma verosimilmente richiesta.

Autore:

Tag: Anticipazioni , dall'estero


Top