dalla Home

Mercato

pubblicato il 18 dicembre 2008

Honda cancella anche la nuova NSX

La crisi colpisce ancora, come per la Formula 1

Honda cancella anche la nuova NSX
Galleria fotografica - Acura Advanced Sports Car ConceptGalleria fotografica - Acura Advanced Sports Car Concept
  • Acura Advanced Sports Car Concept - anteprima 1
  • Acura Advanced Sports Car Concept - anteprima 2
  • Acura Advanced Sports Car Concept - anteprima 3
  • Acura Advanced Sports Car Concept - anteprima 4
  • Acura Advanced Sports Car Concept - anteprima 5
  • Acura Advanced Sports Car Concept - anteprima 6

Dopo la Formula 1 Honda taglia anche l'erede della NSX, lo ha annunciato lo stesso presidente della Honda, Takeo Fukui. Non ci sarà dunque la supercar prevista per il 2010 e destinata a rinverdire i fasti sportivi della Casa giapponese fissati dall'omonima berlinetta due posti a motore V6 centrale e trazione posteriore che lo stesso Ayrton Senna si occupò di mettere a punto e che è rimasta in commercio praticamente invariata dal 1990 al 2005.

Il programma per la nuova NSX (ma non era sicuro che si sarebbe chiamato in questo modo) era nato circa quattro anni fa quando ancora in Formula 1 si correva con i motori V10 e infatti la nuova sportiva avrebbe avuto un 5,5 litri posizionato in posizione anteriore-centrale con questo tipo di architettura capace di erogare almeno 550 CV da scaricare a terra con il sistema Super All Wheel Drive in grado di trasferire in modo attivo la coppia non solo tra avantreno e retrotreno, ma anche tra le due ruote posteriori. La prima NSX era stata la prima autovettura con scocca integralmente in alluminio, quella che non vedremo mai avrebbe avuto anche qualche parte in fibra di carbonio per contenere ulteriormente il peso.

La nuova NSX si era già vista sul vecchio Nürburgring, prima nascosto sotto la carrozzeria di una S2000 coupé e poi in versione definitiva camuffata. In quest'ultimo caso lo stile sembrava assai simile alla Acura Advanced Sports Car Concept presentata al Salone di Detroit nel 2007, ma soprattutto aveva visivamente mostrato prestazioni eccezionali e le indiscrezione parlano di tempi sul giro inferiori ai 7'30" battendo senza possibilità di appello la Nissan GT-R, ma anche la Porsche 911 GT2. Un vero peccato.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Honda


Top