dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 dicembre 2008

Nissan, vernici ad acqua per tutti

Le nuove tinte ecologiche dimezzano le emissioni di composti organici volatili

Nissan, vernici ad acqua per tutti

Fin'ora erano riservate alle linee di verniciatura degli stabilimenti, adesso invece la Nissan Motor Company le renderà disponibili anche per il mercato post vendita. Stiamo parlando delle vernici a base d'acqua, un prodotto usato da tutti i grandi costruttori per la prima verniciatura, ma ai quali i carrozzieri hanno sempre dovuto rinunciare utilizzando normali vernici che hanno un contenuto doppio di composti organici volatili (i COV che sono solitamente formaldeide e toluene, utilizzati come solventi o come agenti adesivi nelle vernici).

Nell'impianto giapponese di Kyushu, Nissan utilizza le vernici a base acquosa dal 2006 e nel settembre 2008 è stata la prima azienda a utilizzare una rivoluzionaria tecnologia di verniciatura per le carrozzerie che ha portato a una significativa riduzione delle emissioni di CO2 e dei consumi energetici, eliminando il 50% dei solventi rilasciati al termine dei processi.

La commercializzazione di queste vernici incomincerà dal Giappone con il marchio Pitwork all'interno del piano ambientale Nissan Green Program 2010 per l'implementazione di tecnologie e prodotti che contribuiscano a diminuire le emissioni e ad avere un minor impatto ambientale non solo attraverso le automobili, ma anche con i processi. È però la prima volta che l'utilizzo di questi prodotti viene esteso al di fuori degli stabilimenti. Le tinte disponibili all'inizio saranno solo due tonalità di argento, quelle più diffuse, ma già dall'aprile 2009 l'offerta si allargherà, anche se non è ancora certo che questi prodotti arriveranno in Europa.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Curiosità , Nissan


Top