dalla Home

Mercato

pubblicato il 15 dicembre 2008

Aston Martin: l’azionista del Kuwait venderà la sua quota

Investment Dar Co. mette sul mercato dal 10 al 20% delle azioni Aston

Aston Martin: l’azionista del Kuwait venderà la sua quota

Investment Dar Co. è uno dei partner che nel 2007, assieme alla nota società inglese Prodrive di David Richards e al banchiere americano John Sinders, rilevarono la proprietà del marchio Aston Martin dalla galassia del Gruppo Ford. La società finanziaria del Kuwait, attualmente detentrice del 50% dell'intero pacchetto azionario del marchio automobilistico britannico, pagò all'epoca 480 milioni di dollari.

Investment Dar Co. ha dichiarato di essere intenzionata alla vendita di circa il 20% delle sue azioni Aston Martin per una cifra che potrebbe aggirarsi sul miliardo di dollari. Abou El-Seoud, executive vice-president della società araba, parlando dell'operazione, ha dichiarato che lo scopo della vendita della quota azionaria segue la richiesta di alcuni partner di Investment Dar Co. e della compagnia stessa. Attualmente, sempre secondo El-Seoud, sono in corso trattative e presto ci potrebbe essere un accordo per la cessione di un pacchetto compreso tra il 10 e il 20%. Non è nemmeno esclusa un'offerta di azioni direttamente al pubblico.

Come molti costruttori, anche Aston Martin è stata trascinata nel vortice della crisi, che potrebbe costringere il management a effettuare un pesante taglio dei dipendenti: si parla, infatti, del 33% della forza lavoro, pari a circa 600 persone. El-Seoud ha comunque voluto puntualizzare che questa operazione non significa che Investment Dar Co. si stia allontanando dal settore auto. Continuerà a far parte di Aston Martin, per la quale sono attesi in futuro nuovi investimenti e nuovi modelli, come la inedita Rapide.

[Via Reuters.com]

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Mercato , Aston Martin , produzione , lavoro


Top