dalla Home

Eventi

pubblicato il 5 dicembre 2008

Renault al Motor Show 2008

Una gamma sempre più giovane per i giovani

Renault al Motor Show 2008
Galleria fotografica - Renault al Motor Show 2008Galleria fotografica - Renault al Motor Show 2008
  • Renault al Motor Show 2008 - anteprima 1
  • Renault al Motor Show 2008 - anteprima 2
  • Renault al Motor Show 2008 - anteprima 3
  • Renault al Motor Show 2008 - anteprima 4
  • Renault al Motor Show 2008 - anteprima 5
  • Renault al Motor Show 2008 - anteprima 6

Renault propone al Motor Show 2008 un ventaglio di novità, molte delle quali al debutto in Italia. La gamma si rinnova e si rivolge ad un pubblico sempre più giovane, come dimostrano la nuova Megane coupé 3 porte, che affianca la berlina a 5 porte, e le Twingo e Clio SporTour Le Iene. A Bologna c'è anche la Laguna coupé, che porta al debutto il nuovo V6 diesel 3 litri da 235 CV, e la Laguna GT. Altri modelli "giovani" sono la Koleos, la pepatissima Twingo RS e la Kangoo be bop, da cui è derivata l'ecologica Z.E. Concept. Ultima "chicca", quella che riguarda le vetture sportive presenti: la Clio R3 di Vescovi-Guzzi vincitrice del Trofeo Rally Clio R3 2008 e la R29 di Formula 1.

LE NOVITA' DI PRODOTTO
Dopo l'anteprima parigina, ecco ora il debutto in un Salone italiano della media compatta francese, giunta alla terza generazione. A differenza della precedente, la nuova Mégane propone un design più fluido e meno "ardito", ma anche una netta distinzione tra la versione a cinque porte, dall'aspetto più tradizionale, e la più conturbante tre porte, ora denominata coupé. Pur con dimensioni maggiori rispetto alla precedente, e quindi con migliore abitabilità e bagagliaio più capiente sia per la berlina (405 litri) che per la coupé (377 litri), la nuova Mégane ha un peso inferiore; questo permette di ottimizzare prestazioni e consumi senza rinunciare alla robustezza, come testimonia il recente record nel punteggio EuroNCAP. La piattaforma rimane la medesima della Mégane precedente, ma ulteriormente affinata: ad esempio, le "tradizionali" sospensioni pseudo MacPherson all'avantreno e con assale elastico al retrotreno presentano diverse barre antirollio, nuova taratura delle molle e degli ammortizzatori, inedita "culla" anteriore a bracci verticali; sulla coupé queste modifiche sono state ulteriormente accentuate, con una maggior rigidità della molle e degli ammortizzatori, l'abbassamento del centro di rollio anteriore di 30 mm e del baricentro complessivo di 12 mm, per un comportamento stradale ancora più dinamico.
Anche il servosterzo elettrico è un'evoluzione rispetto a quello di Mégane II, con differenti parametri alla centralina che, insieme alle modifiche meccaniche, aumentano reattività e precisione. Al debutto, saranno disponibili motorizzazioni diesel dCi Euro 5 da 1,5 litri, con potenza di 90 CV (solo per la berlina) o 110 CV e ridotte emissioni (rispettivamente 118 e 120 g di CO2 per km); seguono il 1.9 litri dCi da 130 CV e il 2 litri dCi da 150 CV con trasmissione Proactive a 6 rapporti, oppure da 160 CV con cambio manuale, entrambi disponibili nel corso del 2009. Anche i motori a benzina sono Euro 5, tutti con distribuzione a 16 valvole: il 1.6 litri, anche in versione GPL, il 2 litri da 140 CV con cambio a variazione continua CVT, e i nuovi turbocompressi TCe - 1,4 litri da 130 CV (disponibile dalla primavera del 2009) e 2 litri 180 CV (solo per la coupé).

SPORTIVITA' ED ELEGANZA
Passando alla categoria superiore, Renault presenta la Laguna coupé: lunga 4,64 metri e larga 1,81 metri, propone le idee già viste nella concept di Francoforte 2007 adattate per la produzione in serie, mantenendo la medesima fluidità ed eleganza. L'abitacolo ha dimensioni relativamente ampie per la categoria, e garantisce un buon comfort, grazie anche all'ampia disponibilità di accessori. Da segnalare l'impiego, in tutte le versioni, del telaio 4CONTROL a quattro ruote sterzanti, con le ruote posteriori che ruotano in controfase fino a 60 km/h - diminuendo il diametro di sterzata e facilitando le manovre in spazi ridotti, e in fase oltre i 60 km/h, migliorando la precisione di guida, la stabilità, la sicurezza attiva. Tra i motori, i due V6 con trasmissione automatica a 6 rapporti: il dCi 3 litri da 235 CV e il 3.5 V6 benzina da 240 CV; in più, due 4 cilindri della gamma Laguna, il 2.0 Turbo benzina da 205 CV e il 2.0 dCi da 180 CV. Oltre alla Coupé, viene esposta anche la recente GT, presentata ad aprile 2008, che propone il telaio 4CONTROL sulle carrozzeria berlina e SportTour, con i medesimi 4 cilindri della coupé da 205 e 180 CV, e particolari connotazioni sportive, a cominciare dagli specifici pneumatici sovradimensionati Bridgestone Potenza 225/45 da 18 pollici, su cerchi traforati Celsium.

LE MULTISPAZIO "ESTREME"
Due concetti diversi di intendere la vettura "multipazio". C'è, da una parte, la Koleos presentata a Ginevra 2008, "il primo SUV Renault" nato dalla collaborazione tra Renault, Nissan e Samsung: relativamente compatto (4,52 m di lunghezza e 1,85 m di larghezza) ha un design robusto, essenziale e non aggressivo; un bagagliaio abbastanza capiente (450 litri in configurazione 5 posti, che diventano 1.380 abbattendo il divano posteriore con sistema "easy break"), cui si accede da un portellone a doppia apertura; un abitacolo ampio e luminoso, con ben 70 litri di vani portaoggetti. I motori sono il diesel 2.0 dCi Euro 4 da 150 CV o 175 CV, con trasmissione manuale o automatico a 6 rapporti (optional per la 150 CV), oppure il 2.5 litri Nissan a benzina da 170 CV Euro 4 con cambio manuale a 6 marce o automatico CVT. La trazione integrale "intelligente" deriva del sistema "All mode 4x4-i" della Nissan X-Trail.
Dalla Kangoo Compact Concept di Francoforte 2007 nasce invece Kangoo be bop, che ha debuttato all'ultimo Salone di Parigi. In questo caso, lo "spazio" della Kangoo è declinato in forma originale: tre sole porte, carrozzeria compatta, forme tondeggianti della finestratura, finiture e colori contrastanti, configurabili in modo più classico ("Chic") o più divertente ("Fun"). Rispetto alla Kangoo "normale" la be bop è più corta (3,87 m contro 4,21 m), ed ha una maggiore altezza libera dal suolo di 20 mm. Curioso anche l'interno: quattro sedili singoli, ispirati a quelli della Scénic, e la possibilità (per i bambini?) di accesso anche attraverso il portellone... In più, un triplo tetto apribile, due anteriori e uno in coda, oltre alla possibilità di far scendere il lunotto posteriore: la be bop, in questo modo, si trasforma in una quasi-cabriolet. Quanto ai motori, troviamo l'ottimo 1.5 dCi da 86 e 105 CV e il 1.6 benzina da 106 CV, con molti accessori di serie, a cominciare dall'ESP.

TWINGO RENAULT SPORT: PRONTA PER LA PISTA
Altra vettura che ha debuttato a Ginevra 2008 è la piccola "bomba" su base Renault Twingo: la Twingo Renault Sport, o RS. 133 sono i cavalli erogati dal 1.6 litri aspirato Euro 5, che permettono una velocità massima di 201 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi. La carrozzeria è, ovviamente, dotata di modifiche che accentuano la sportività dell'auto, come pure gli interni, caratterizzati da sedili sportivi, finiture specifiche, strumentazione inedita. E, per chi non si accontenta dell'elaborazione "normale", è disponibile il telaio Cup pronto per la pista, con un assetto ribassato di 4 mm, molle e ammortizzatori più rigidi, cerchi da 17"...

IL FUTURO
Guardando al futuro, ecco l'auto elettrica secondo Renault: la Z. E. (Zero Emissioni) Concept, presentata a Parigi e al debutto in Italia. Deriva dalla Kangoo be bop, ma con numerose caratteristiche futuribili. Innanzi tutto, l'isolamento termico garantito da vernice speciale, cristalli colore verde acido, carrozzeria dalle grandi superfici lamierate: meno si utilizza l'impianto di riscaldamento/condizionamento, meno si consuma... Alcuni elementi, come gli specchietti sostituiti da telecamere o i cerchi pieni in alluminio, contribuiscono a migliorare l'efficienza aerodinamica, e vari indicatori luminosi consentono di segnalare anomalie e informazioni, fino a "riconoscere" i passeggeri al loro avvicinarsi... In più, il motore è elettrico: la potenza massima è di 70 kW, con coppia da 226 Nm costante da 0 a 3.000 giri/min, con l'impiego di batterie agli ioni di litio.

"LE IENE"
In ultimo, Twingo e Clio SporTour Le Iene, serie speciali nate dal successo della precedente Clio che hanno debuttato lo scorso settembre. Sono caratterizzate da una particolare dotazione di accessori e da finiture specifiche: maschere dei proiettori nere, vetri posteriori scuri, cerchi in lega, fari fendinebbia e retrovisori esterni elettrici, climatizzatore manuale, radio CD MP3 con comandi al volante, regolatore/limitatore di velocità, volante e pomello del cambio in pelle, sedile conducente regolabile in altezza e finiture in cromo satinato. Oltre al logo "Le Iene" sul montante posteriore destro.

Renault al Motor Show 2008

Intervista a Philippe Douger, Direttore generale Renault Italia

Autore: Sergio Chierici

Tag: Eventi , Renault , motor show


Top