dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 dicembre 2008

Volvo: tessuti anallergici su ogni modello

La Casa svedese riceve la speciale certificazione Oeko-Tex

Volvo: tessuti anallergici su ogni modello
Galleria fotografica - Volvo: tessuti anallergici su ogni modelloGalleria fotografica - Volvo: tessuti anallergici su ogni modello
  • Volvo: tessuti anallergici su ogni modello - anteprima 1
  • Volvo: tessuti anallergici su ogni modello - anteprima 2
  • Volvo: tessuti anallergici su ogni modello - anteprima 3
  • Volvo: tessuti anallergici su ogni modello - anteprima 4
  • Volvo: tessuti anallergici su ogni modello - anteprima 5
  • Volvo: tessuti anallergici su ogni modello - anteprima 6

I rivestimento del cielo dell'abitacolo, dei tappetini e del bagagliaio, le tappezzerie, i pannelli delle porte, la pelle che riveste il volante e le cinture di sicurezza. Tutto all'interno di un modello Volvo è anallergico. A certificarlo è stata l'associazione Oeko-Tex, una collaborazione fra 14 enti di ricerca e collaudo europei e giapponesi del settore tessile che svolge prove e analisi su un ampio ventaglio di prodotti ormai da diversi anni.

In laboratorio, tutti i tessuti presenti nell'abitacolo sono stati sottoposti a lunghe prove di collaudo perché, come ha spiegato Andreas Andersson, responsabile della pulizia dell'abitacolo presso Volvo Cars, "esiste un elenco di oltre 100 sostanze o emissioni che non devono superare un determinato livello per essere anallergici. I materiali impiegati, ad esempio, non devono rilasciare metalli pesanti". E' così che il Costruttore svedese è riuscito a diventare l'unico produttore del settore automobilistico in grado di offrire una linea completa di modelli dotati di tessuti certificati a norma Oeko-Tex , un sollievo per il 35-40% della popolazione del mondo occidentale, dal momento che i rischi per le persone allergiche al volante sono molti, e per la stessa Casa che puntava a questo obiettivo dal 1990.

L'idea di studiare un materiale ad hoc contro le allergie, infatti, è arrivata in Casa Volvo durante una lunga giornata di prove sulla neve con le S40 e V40. In quell'occasione Paul Welander, attualmente vice presidente responsabile per la qualità presso Volvo Cars e all'epoca padre di quattro bambini piccoli, stava pensando alle ultime tutine acquistate per le figlie che avevano l'etichetta cucita nel colletto per certificare che i capi erano anallergici. "Sarebbe fantastico se fossimo in grado di offrire la stessa certificazione per le tappezzerie delle nostre vetture: che sensazione di sicurezza offriremmo ai clienti", si era detto, conquistando poco dopo il favore dai massimi livelli direttivi di Volvo Cars, e al momento del lancio, nel 1998, il modello S80 ottenne la prima certificazione Oeko-Tex.

Tuttavia, questo tipo di riconoscimento non è l'unico che Volvo ha conquistato. Ricordiamo che anche l'Associazione svedese per l'asma e le allergie aveva raccomandato come "buoni acquisti" quattro modelli della gamma: S80, V70, XC70 e, ultimo in ordine temporale, XC60.

Autore:

Tag: Curiosità , Volvo , lifestyle


Top