dalla Home

Novità

pubblicato il 26 novembre 2008

Da Renault-Nissan nasce il nuovo V6 dCi

Il motore che amplia il mercato dei SUV Nissan e Infiniti

Da Renault-Nissan nasce il nuovo V6 dCi

Presentato al Salone di Parigi, in occasione della prima assoluta della Laguna Coupè, il nuovo V6 dCi è frutto di un'alleanza che nel 2009 compirà 10 anni: quella tra Renault e Nissan. Grazie a questo sei cilindri la casa giapponese e il suo brand di lusso Infiniti potranno equipaggiare SUV e fuoristrada con una moderna motorizzazione a gasolio in linea con le attuali normative sulle emissioni inquinanti. La maggior parte della progettazione è stata effettuata nel centro di ricerche motori Renault di Rueil-Malmaison, situato nella periferia di Parigi, e questo spiega le componenti in comune nella sua parte superiore con il 2.0 dCi della casa della losanga. Rispetto a quest'ultimo la camera di combustione è stata ottimizzata al fine di ottenere il miglior compromesso possibile tra il livello di emissioni e il risparmio di carburante: sulla Laguna Coupè il V6 emette "solamente" 192 g di CO2 al chilometro. La propensione ecologica della nuova unità Renault-Nissan viene ulteriormente rimarcata dal dispositivo SCR, acronimo di Selective Catalytic Reduction, mediante il quale riduce notevolmente la produzione di ossido di azoto.

Con un'architettura a V, che permette di montarlo sia in posizione trasversale che longitudinale, questo motore, già disponibile su Laguna Coupè, verrà montato anche sulle nuove Laguna Berlina e Sport Tour e sulle Nissan Pathfinder, Navara e Murano. Inoltre, troverà posto sotto il cofano delle nuove Infiniti EX, FX ed M, e varcherà i confini europei per sbarcare negli Stati Uniti dove equipaggerà la Nissan Maxima. Il dCi franconipponico permetterà ad automobili di grande qualità costruttiva come la Murano o le affascinanti Infiniti di proporsi ad un bacino di acquirenti molto più ampio, in modo da rappresentare una valida alternativa alle blasonate concorrenti tedesche.

Una delle caratteristiche più interessanti del V6 dCi risiede nella capacità di raggiungere i 5000 giri/minuto, limite che si avvicina a quello dei propulsori a benzina e consente di accrescre il piacere di guida di quest'unità a gasolio. Forte di 235 CV a 3.750 giri/min e di una coppia massima di ben 450 Nm a soli 1.500 giri/min, il V6 dCi Euro 4, dotato di FAP, e compatibile con la norma Euro 5, avrà delle varianti montate in posizione longitudinale in grado di raggiungere 265 CV di potenza e 550 Nm di coppia.

Tra poco sul mercato, il nuovo V6 dCi dovrà vedersela con la spietata concorrenza tedesca. A parità di cilindrata troviamo infatti, sia il 6 cilindri in linea BMW che i due V6 prodotti da Audi e Mercedes. Non bisogna sottovalutare tra le alternative il V6 2.7 litri biturbo del Gruppo PSA, un motore meno potente, eroga "solo" 204 CV, ma molto fluido nell'erogazione e dotato di una coppia (440 Nm) non molto distante da quella del propulsore figlio della cooperazione Renault-Nissan.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Novità , Nissan


Top