dalla Home

Mercato

pubblicato il 25 novembre 2008

Jaguar Land Rover chiede 1 miliardo di sterline

Anche il governo britannico valuta gli aiuti di Stato

Jaguar Land Rover chiede 1 miliardo di sterline

Le richieste di aiuto da parte dei costruttori d'auto ai governi si susseguono. Anche Jaguar Land Rover, il gruppo che fa capo al colosso indiano Tata Motors, sta insistentemente domandando al governo britannico un prestito da un miliardo di sterline per superare la crisi economico-finanziaria.

Dopo aver ridotto la produzione, come riportato da Just-Auto, il gruppo vorrebbe ricevere dallo Stato un finanziamento a tassi di favore per i prossimi due anni. In particolare, il prestito verrebbe incontro alla mancanza di liquidità accusata dal gruppo che si deve confrontare con un calo della domanda su tutti i mercati, sebbene il suo modello di punta, la Jaguar XF, stia riscuotendo un discreto successo.

Una situazione comune anche ad altri marchi e che ha spinto poco tempo fa l'associazione inglese dei costruttori di auto e la Federazione dell'industria automobilistica al dettaglio a sollecitare il governo. I rappresentanti del settore hanno suggerito un certo numero di iniziative destinate a sostenere, ma anche a stimolare, il mercato britannico e ad attenuare gli effetti della crisi internazionale. Tuttavia, l'approvazione da parte dell'esecutivo britannico è molto incerta. Lo stesso premier britannico, Gordon Brown, in occasione del G20 aveva definito gli aiuti di Stato all'industria dell'auto come la "strada per la rovina".

Autore:

Tag: Mercato , Jaguar , inghilterra


Top