dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 novembre 2008

Infrastrutture e Trasporti: nuovo regolamento per il Ministero

Previsti risparmi per 44 milioni di euro

Infrastrutture e Trasporti: nuovo regolamento per il Ministero

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha un nuovo regolamento di organizzazione, approvato ieri in via definitiva dal Consiglio dei Ministri. Rispetto al precedente governo, il nuovo Ministero ha una struttura "più snella", come recita una nota ufficiale, che mira ad essere più efficiente. Non più dunque due Ministri (Infrastrutture e Trasporti), due Viceministri e 4 sottosegretari, ma un solo Ministro e 4 sottosegretari.

Il nuovo assetto organizzativo prevede due soli dipartimenti (Dipartimento per le infrastrutture, gli affari generali ed il personale; Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici) individuati per omogeneità di funzioni, raggruppando per aree omogenee i compiti e le attività di competenza dei preesistenti due Ministeri, eliminando in tal modo duplicazioni e disorganicità. E' prevista anche una riduzione degli uffici dirigenziali generali, da 53 a 47, nonché di quelli dirigenziali non generali, da 310 a 279, che comporterà a regime un risparmio strutturale di spesa di quasi 4 milioni di euro, mentre la riduzione delle dotazioni organiche del personale, che scende da 11.277 a 10.154 comporterà una riduzione di spesa di circa 40 milioni di euro.

"Sono particolarmente lieto per l'approvazione definitiva del nuovo regolamento del Ministero unificato delle Infrastrutture e dei Trasporti, realizzata in tempi davvero rapidi, che consentirà di razionalizzare il lavoro dei dipartimenti e delle direzioni ridotti sensibilmente nel numero e di ottenere risparmi di non poco rilievo", ha detto il ministro Altero Matteoli. "Con questa nuova struttura e con la riorganizzazione dei compiti e ruoli del personale ci proponiamo di adempiere alle innumerevoli ed impegnative competenze attribuite al Ministero con più prontezza ed efficacia".

Autore:

Tag: Attualità , roma


Top