dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 novembre 2008

Chevrolet Cruze nel WTCC 2009

Ecco la versione da corsa schierata nel mondiale superturismo

Chevrolet Cruze nel WTCC 2009
Galleria fotografica - Chevrolet Cruze nel WTCC 2009Galleria fotografica - Chevrolet Cruze nel WTCC 2009
  • Chevrolet Cruze nel WTCC 2009 - anteprima 1
  • Chevrolet Cruze nel WTCC 2009 - anteprima 2
  • Chevrolet Cruze nel WTCC 2009 - anteprima 3
  • Chevrolet Cruze nel WTCC 2009 - anteprima 4

La Chevrolet Cruze è appena nata e va già di corsa visto che, dopo la presentazione in anteprima mondiale al Salone di Parigi, è già pronta la versione da competizione che sfiderà BMW, Honda e Seat nel campionato superturismo mondiale WTCC 2009. La vedremo per la prima volta al Motor Show di Bologna dal 5 al 14 dicembre, ma lo sviluppo è già iniziato da mesi e proseguirà nel corso dell'inverno fino al debutto previsto sul circuito di brasiliano di Curitiba, incaricato come lo scorso anno di aprire le danze delle 12 date in calendario tra cui quella italiana del 20 settembre a Imola.

La Cruze sostituirà la Lacetti che si è fatta onore nel 2008 portando il marchio della Croce dorata al terzo posto, con 211 punti dietro la vincitrice Seat (304) e BMW (251), e il britannico Robert Huff al terzo posto del campionato piloti dietro i due battistrada dello squadrone spagnolo, il campione Yvan Muller e l'italiano Gabriele "Cinghio" Tarquini. Manca l'ultima gara di Macao di domenica prossima 16 novembre, ma la squadra Chevrolet è stata riconfermata in blocco insieme a Nicola Tarquini e allo svizzero Alain Menu con l'ambizione di fare ancora meglio.

Sono gli stessi piloti a legittimare le speranze dopo aver guidato la Cruze sui circuiti del MIRA, in Gran Bretagna, di Guadix, in Spagna e su quello portoghese dell'Estoril prima di spostarsi su altri tracciati dell'Europa meridionale per poter meglio portare avanti lo sviluppo durante i mesi invernali. "La nuova Cruze - ha detto Rob Huff - è un'ottima automobile che in pista si è rivelata velocissima. Siamo chiaramente ancora alle prime fasi di sviluppo, ma abbiamo potuto già renderci conto di quanto questo modello sia più maneggevole del precedente". Anche Alain Menu ne è entusiasta: "Le carreggiate più larghe la rendono più facile da guidare in alcuni tratti del circuito. I tempi sul giro sono molto promettenti, ma ci dicono anche quanto lavoro dobbiamo ancora fare. La vettura reagisce bene a tutti i cambiamenti delle regolazioni, facendoci pensare che sarà facile farla progredire nei mesi invernali".

Se della berlina di serie ormai si sa praticamente tutto tranne il prezzo, della Cruze da competizione si sa ben poco, neppure se il motore sarà lo stesso 2 litri da 270 CV preparato dallo specialista britannico RML oppure anche Chevrolet adotterà il Diesel che ha portato alla vittoria la Seat e che sembrava la scelta della Casa come dimostra la WTCC ULTRA Concept presentata a Parigi nel 2006. Ne sapremo di più quanto prima. L'obiettivo è naturalmente quello di raccogliere maggiori successi sportivi con la nuova vettura e di accompagnare in modo positivo il lancio della nuova berlina sui mercati di tutto il mondo che avverrà proprio a marzo quando si accenderanno i motori in pista per il WTCC 2009.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Curiosità , Chevrolet , piloti


Top