dalla Home

Mercato

pubblicato il 7 novembre 2008

A chi non piace la Sandero?

E' ancora record di ordini per la compatta franco-rumena

A chi non piace la Sandero?
Galleria fotografica - Dacia SanderoGalleria fotografica - Dacia Sandero
  • Dacia Sandero - anteprima 1
  • Dacia Sandero - anteprima 2
  • Dacia Sandero - anteprima 3
  • Dacia Sandero - anteprima 4
  • Dacia Sandero - anteprima 5
  • Dacia Sandero - anteprima 6

L'auto "low cost" non conosce crisi e anzi riesce a prosperare nonostante le difficilissime condizione di mercato. A dimostrarlo è ancora una volta il successo commerciale della Sandero: dopo il boom di ordini annunciato a neanche un mese del lancio, la compatta franco-rumena ha raggiunto questa settimana quota 3.700 unità vendute. Un risultato che ha fatto balzare il trend di crescita del marchio Dacia in Italia del 165%.

La Sandero più acquistata dagli italiani (il 75% dei clienti) è sempre quella alimentata a GPL e proposta ad un prezzo di 9.050 euro. Il merito è anche degli ecoincentivi previsti dallo Stato e pari a 1.500 euro. "Gli eccellenti risultati che sta ottenendo la nostra gamma nel mercato italiano confermano non solo quanto il fenomeno del low-cost, di cui Logan e Sandero sono pioniere nel mercato dell'auto, sia oggi una realtà concreta, ma rispecchiano anche come la notorietà di cui gode oggi in Italia il marchio Dacia sia in costante crescita", ha sottolineato Andrea Baracco, direttore comunicazione e immagine Renault Italia.

Dal debutto commerciale del marchio Dacia nel nostro paese sono state vendute, fra Logan e Sandero, oltre 14 mila vetture. Il successo è comunque mondiale: a fine settembre, Dacia ha registrato una crescita del 53,4%, mentre "mamma" Renault ha perso il 2,6%. E' il segno che gli equilibri fra i marchi del Gruppo stanno cambiando...

Autore:

Tag: Mercato , Dacia


Top