dalla Home

Mercato

pubblicato il 6 novembre 2008

GM, Chrysler e Ford: più fondi dallo Stato

Fissato incontro con la Speaker della Camera, si aspetta verdetto Obama

GM, Chrysler e Ford: più fondi dallo Stato

Per l'America è arrivato il momento di mettere da parte l'entusiasmo per la recente elezione presidenziale e di tornare a parlare di economia reale. Il primo incontro tra la nuova amministrazione, presieduta dal neo eletto Barack Obama, e i vertici dell'industria dell'auto è imminente. Gli amministratori delegati dei tre colossi USA - GM, Chrysler e Ford - incontreranno tra poche ore la Speaker della Camera USA, Nancy Pelosi, per discutere degli aiuti pubblici al settore: troppo bassi secondo i "Big Three".

Come rivela il New York Times, citando fonti bene informate, l'appuntamento è stato fissato subito dopo che il dipartimento all'Energia ha fatto sapere che, a partire dalla prossima settimana, le compagnie automobilistiche potranno usufruire del fondo da 25 miliardi di dollari - stanziato dal governo uscente Bush - che concede prestiti agevolati alle società che inizieranno a produrre vetture a basso impatto ambientale. Il programma, per i rappresentanti dei tre colossi industriali, sarebbe insufficiente rispetto alle loro necessità e c'è poi da considerare che ai finanziamenti potranno concorrere anche le case giapponesi con impianti negli Stati Uniti. Spetta ora al neo eletto Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, pronunciarsi in materia e tracciare una nuova linea politica anche in ambito automobilistico.

Autore:

Tag: Mercato , Ford , detroit , VIP , dall'estero


Top