dalla Home

Mercato

pubblicato il 3 novembre 2008

Il Gruppo Volkswagen sorride

L'isola felice è a Wolfsburg?

Il Gruppo Volkswagen sorride

Il Gruppo Volkswagen ha consegnato 4,8 milioni di veicoli nei primi 9 mesi del 2008 con un incremento del 3,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno raggiungendo così una quota globale di mercato del 10,1% pari a un aumento dello 0,5%. Risultati notevoli se confrontati con le sofferenze della concorrenza, tuttavia anche per i nove marchi del Gruppo (Scania escluso), settembre ha segnato un rallentamento dei progressi con 550mila unità (+0,7%), fermo restando che l'obiettivo è superare i risultati nel 2007.

Sebbene anche i mercati emergenti siano "meno aggressivi", i risultati di vendita continuano a essere marcatamente positivi in Cina (775.400 unità, +13,2%), in Brasile (497.100 unità, +20,7%) e in Europa centrale e dell'Est (428.400 unità, +19,6%), ma soprattutto in Russia (96.500 unità, +68,2%). L'Europa Occidentale mostra un leggero segno positivo con 2,84 milioni di pezzi (+0,8%), ma solo grazie alla Germania (790mila unità, +2,8%) senza la quale il calo è del 4,9%.

Anche i risultati finanziari sono confortanti, con un incremento del margine netto operativo del 15% - 4,9 miliardi di euro su un fatturato totale di 85,4 miliardi -cresciuto del 5,5%. A questi risultati hanno contribuito tutti i marchi (compresa la finanziaria del Gruppo) tranne Seat, la quale sconta il tracollo del mercato spagnolo. La liquidità totale è cresciuta a settembre fino a 11,8 miliardi di euro anche in presenza di un aumento degli investimenti sul fatturato dal 3,6% al 4,9% per il lancio di nuovi prodotti.

Insomma, in un contesto difficilissimo per tutti, a Wolfsburg possono solo sperare in bene e non devono provvedere a tagli produttivi e a ridimensionamenti del personale confidando, quantomeno, di incrementare la propria quota di mercato godendo di una situazione patrimoniale particolarmente solida. Resta poi da dire, che in virtù degli enormi rialzi in borsa dovuti alla scalata di Porsche, i conti del Gruppo di Wolfsburg per il quarto trimestre non potranno che migliorare.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Volkswagen , immatricolazioni , produzione


Top