dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 ottobre 2008

Porsche Panamera: foto spia degli interni definitivi

Strumentazione tipicamente Porsche, grande tunnel centrale

Porsche Panamera: foto spia degli interni definitivi
Galleria fotografica - Porche Panamera: foto spia degli interni definitiviGalleria fotografica - Porche Panamera: foto spia degli interni definitivi
  • Porche Panamera: foto spia degli interni definitivi - anteprima 1
  • Porche Panamera: foto spia degli interni definitivi - anteprima 2
  • Porche Panamera: foto spia degli interni definitivi - anteprima 3
  • Porche Panamera: foto spia degli interni definitivi - anteprima 4
  • Porche Panamera: foto spia degli interni definitivi - anteprima 5
  • Porche Panamera: foto spia degli interni definitivi - anteprima 6

La Porsche Panamera farà il suo debutto ufficiale in Cina. Non è un caso: come già evidenziato recentemente, nell'anno fiscale 2007 - 2008 la Casa di Stoccarda ha riportato un nuovo utile di bilancio, il sesto consecutivo. Ma a "graziare" l'annata sono stati proprio i mercati orientali, essendo quello europeo e americano in discesa. Fino a questo momento, della "quarta Porsche" conosciamo ufficialmente sono una piccola porzione della fiancata, emersa da una foto ufficiale. Dalla rete, sono tuttavia emerse alcune istantanee che ritraggono gli interni, in forma definitiva.

Le foto sono state scattate nell'abitacolo della vettura. Molto improbabile, dunque, che un fotografo spia abbia rapito per qualche minuto il collaudatore minacciandolo di percosse e abbia scattato frettolosamente qualche istantanea. Forse qualche passeggero di questo prototipo le ha incautamente condivise con qualche altro individuo che, in barba a qualsiasi regola della privacy, le ha mostrate in rete. Oppure, la strategia di marketing della Casa stessa contempla anche le false-foto-spia.

Comunque stiano le cose, si vede chiaramente la tipica strumentazione Porsche con contagiri al centro e strumenti circolari secondari ai lati: tachimetro a sinistra, grande computer di bordo a destra. All'estrema destra, i canonici indicatori del livello del carburante, del liquido di raffreddamento et similia. Ovviamente, essendo la foto scattata dal sedile del passeggero, si può notare che manca la chiave di accensione a destra del piantone dello sterzo: il blocchetto è sistemato infatti a sinistra, come su ogni Porsche che si rispetti.

La parte più interessante dell'interno è sicuramente quella centrale della plancia, dove campeggia lo schermo touchscreen del PCM subito sotto un primo raggruppamento dei comandi della climatizzazione. Gli altri, con la selezione della temperatura individuale sono posizionati sul tunnel centrale ai lati della leva del cambio (in questo caso è quella del cambio a doppia frizione PDK con sette marce, 6 di potenza e una di riposo). Al centro altri controlli sull'aerazione.

Non si può tuttavia non notare, proporzionatamente al pilota, le esagerate dimensioni di questo tunnel, davvero voluminoso e ricco di pulsanti. Si possono distintamente scorgere i controlli per la regolazione dei sedili, dell'assetto, dell'altezza da terra (evidentemente è un modello equipaggiato con sospensioni attive PASM) e dell'ala posteriore retrattile. Più in basso si vede che la pulsantiera offre la possibilità di ulteriori funzionalità. Evidentemente dovremo aspettarci un catalogo accessori quanto mai ricco.

Gigantesca anche la plancetta posta sul cielo dell'abitacolo, dietro lo specchio retrovisore. Purtroppo è sfocata e offre solo la certezza dei controlli del tetto apribile. L'ultima rivelazione riguarda la chiave d'accensione: si tratta probabilmente di un sistema keyless, certamente uno degli accessori opzionali, con i classici pulsanti di apertura e chiusura porte e per il bagagliaio.

[Via
teamspeed.com]

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità , Porsche


Top