dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 ottobre 2008

Da Volvo le auto per "giocare"

Designer d'eccezione riproducono coloratissime XC90, XC70 e C30 in scala

Da Volvo le auto per "giocare"
Galleria fotografica - Da Volvo le auto per "giocare"Galleria fotografica - Da Volvo le auto per "giocare"
  • Da Volvo le auto per \
  • Da Volvo le auto per \
  • Da Volvo le auto per \
  • Da Volvo le auto per \
  • Da Volvo le auto per \
  • Da Volvo le auto per \

Non ci sono soltanto i modellini da collezione, ma anche quelli destinati al "gioco" vero e proprio, da muovere - o più spesso "lanciare" - lungo strade o piste immaginarie... Fanno parte sicuramente di questa categoria le auto per i bambini più piccoli, caratterizzate spesso da forme compatte, materiali morbidi o comunque resistenti agli urti, forme prive di spigoli o sporgenze, assenza di piccole parti staccabili, colori accesi e, soprattutto, grandi ruote morbide, capaci di rendere le auto molto scorrevoli. Spesso queste vetture hanno forme di fantasia, mentre più raramente raffigurano auto "reali". E' il caso di alcune piccole Volvo, realizzate con l'azienda svedese Viking Toys, le cui forme sono "ispirate" alle XC90, XC70 e C30.

I modellini sono costruiti in plastica morbida, sicura e robusta, e interamente colorata con le tonalità primarie (rosso, giallo, blu) o in verde. Molto simpatico ed intrigante il lavoro dei designers, che hanno dovuto riprodurre, nello stile delle altre automobiline di Viking Toys, le forme delle Volvo reali: il compito è stato assegnato al designer della casa produttrice di giocattoli, Björn Alskog, per XC70 e XC90, mentre per la C30 è stato scomodato addirittura Simon Lamarre di Volvo Cars, che ha disegnato gli esterni della C30 "vera".

Le automobiline Viking Toys sono vendute in cinquanta paesi, tra cui l'Italia, e sono sul mercato da 35 anni, con una vendita complessiva di quasi 4 milioni di pezzi; le nuove Volvo giocattolo inizieranno ad essere distribuite tra novembre e dicembre 2008. Da notare i vantaggi di questa strategia commerciale: ad esempio, l'associazione della robustezza e sicurezza di un giocattolo per bambini con quella delle vetture o la simpatia espressa dalla "caricatura" dell'auto, che permette però un'associazione immediata con le forme reali dalla carrozzeria. E poi, la disponibilità di una riproduzione in scala (ed è la prima volta nel caso di Volvo) nata non per essere soltanto esposta, ma per giocare davvero...

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Volvo , lifestyle


Top