dalla Home

Curiosità

pubblicato il 26 ottobre 2008

Aston Martin: in futuro meno auto ma più costose?

All’orizzonte nuovi modelli, ma anche prezzi più elevati

Aston Martin: in futuro meno auto ma più costose?

Aston Martin starebbe considerando un deciso cambio di strategia per il medio termine: meno automobili ma a prezzi più elevati. Nei prossimi dieci anni, infatti, il mercato sarà influenzato drasticamente dall'andamento dei prezzi del petrolio e dalle scelte in tema di inquinamento da parte dei governi. Per Aston Martin, mantenere gli attuali livelli di prezzo e produzione, potrebbe non essere possibile. Il cambiamento riguarderebbe i modelli che andranno a sostituire la V8 Vantage e la DB9.

Il marchio britannico sta definendo i concetti portanti dei modelli che saranno eredi della gamma attuale, potrebbe considerare di produrne un numero minore di esemplari rispetto agli standard di vendita attuali ma a un prezzo molto più elevato per salvaguardare il bilancio.

Aston Martin avrà un'altra importante sfida da vincere: l'introduzione della Rapide (l'anti Porsche Panamera) e la rinascita del brand Lagonda (prevista, attualmente, per il 2012 o 2013), destinata a entrare in listino in una nicchia di mercato che potrebbe strappare posizioni di mercato a Bentley, Rolls Royce e Maybach, specialmente sul mercato russo. Ma molto dipenderà dall'evoluzione dell'attuale scenario mondiale, alle prese con la difficile situazione della crisi del settore del credito.

[Via Autoweek]

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità , Aston Martin


Top