dalla Home

Mercato

pubblicato il 21 ottobre 2008

Volkswagen taglia la produzione di SUV

A Bratislava il lavoro diminuirà del 10%

Volkswagen taglia la produzione di SUV

Il caro petrolio ha fortemente abbassato la domanda di SUV e di certo la crisi finanziaria che si sta abattendo sull'economia reale non aiuta il mercato. Per questo Volkswagen ha deciso di tagliare la produzione del suo impianto di Bratislava, in Slovacchia, dove vengono assemblate Volkswagen Touareg, Porsche Cayenne e Audi Q7.

Fino alla fine dell'anno circa il 30% degli 8.500 lavoratori della fabbrica lavoreranno part-time e dovranno andare in ferie una settimana prima della pausa estiva. Il taglio della produzione ammonterà a circa il 10%.

Riguardo al futuro, anche se non sono in programma ulteriori licenziamenti (almeno per il momento), Volkswagen starebbe invece valutando la possibilità di trasferire parte della produzione spagnola nell'impianto di Bratislava. Il basso costo della manodopera slovacca e l'elevata produttività della fabbrica, che a marzo ha iniziato ad assemblare anche la Skoda Octavia, sono una forte attrattiva per la Casa di Wolfburg, costretta a "fare i conti" con la recessione economica.

Autore:

Tag: Mercato , Volkswagen , produzione


Top