dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 20 ottobre 2008

Ford Fusion preview

Arriverà nel 2010 e sarà più "Kinetica" che mai

Ford Fusion preview
Galleria fotografica - Ford Fusion previewGalleria fotografica - Ford Fusion preview
  • Ford Fusion preview - anteprima 1
  • Ford Fusion preview - anteprima 2
  • Ford Fusion preview - anteprima 3
  • Ford Fusion preview - anteprima 4

Presentata nel 2002 e oggetto di un leggero restyling nel 2006, la Fusion è stata la prima proposta di Ford in tema di monovolume cittadine, concorrente per intenderci di auto come la Fiat Idea o l'Opel Meriva. Pur sempre derivata da una "segmento B", questo modello si è distinto per un'impostazione stilistica che richiama le forme di un SUV, con linee squadrate e un corpo vettura relativamente rialzato da terra. Non a caso, sin dal lancio, è stata definita un "UAV", acronimo di Urban Activity Vehicle.
Con il debutto commerciale, in questi giorni, della nuova generazione della Fiesta sono di fatto iniziati a maturare i tempi per un conseguente rinnovamento della Fusion, cugina stretta della best seller di Casa Ford in quanto basata sulla stessa meccanica. Ecco perchè in Redazione abbiamo raccolto le prime indiscrezioni, ci siamo armati di mouse e photoshop e abbiamo immaginato il nuovo modello che vi descriveremo nelle righe a seguire.

La nuova Fusion sarà rivoluzionata soprattutto in termini di design, uniformato una volta per tutte al nuovo corso stilistico Ford. Come potete vedere dalla nostra elaborazione grafica, abbiamo sottointeso un forte influsso del kinetic design: il frontale più "cattivo", con presa d'aria trapezoidale inferiore molto grande e mascherina sottile (ma non come nella Fiesta) comprendente l'ovale Ford; i fari allungati e dalle forme "hi-tech"; la nervatura nella fiancata che accentua la linea a cuneo ed i parafanghi importanti con le "spalle" larghe. L'impostazione da "quasi-monovolume" è evidente, ma caratterizzata questa volta da un aspetto più simpatico e dalle forme addolcite rispetto alla Fiesta. Il frontale è inclinato e corto, la fiancata alta, ma con linea di cintura ribassata e finestratura ampia, mentre le linee che generano i diversi elementi della carrozzeria sono spesso contrapposte per smorzare gli eccessi. Una novità importante per la carrozzeria potrebbero essere rappresentata delle porte posteriori scorrevoli, una soluzione molto pratica considerando la tipologia d'impiego della vettura.

Capitolo meccanica, c'è poco da anticipare: la Fusion riprenderà buona parte delle caratteristiche tecniche della Fiesta a cominciare dallo schema della sospensioni (anteriori indipendenti di tipo MacPherson e posteriori a barra di torsione) fino, naturalmente, alla gamma di motorizzazione benzina 16 valvole e diesel TDCi. Non mancherà una versione ECOnetic, caratterizzata cioè da una meccanica ottimizzata per ridurre emissioni inquinanti e consumi.

Per vedere la Fusion su strada bisognerà armarsi di pazienza: la presentazione del nuovo modello in versione definitiva dovrebbe avvenire nel 2010, probabilmente in occasione del Salone di Ginevra. Già per il prossimo anno è comunque probabile la presentazione di un concept che ne prefigura il design. Una mossa necessaria per far ingannare l'attesa ai potenziali clienti e limitare le "distrazioni" in favore della concorrenza. Del resto proprio l'anno prossimo sarà rinnovata l'Opel Meriva, rivale commerciale per eccellenza della multispazio Ford.

Scegli Versione

Autore: Sergio Chierici

Tag: Anticipazioni , Ford


Top