dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 ottobre 2008

Ancora tagli di personale per Volvo

4.000 dipendenti perdono il lavoro a causa della crisi economica

Ancora tagli di personale per Volvo

Il numero di licenziamenti in Casa Volvo sale a quota 6.000. Dopo la rottura del contratto di 2.000 dipendenti nel giugno di quest'anno, la Volvo Car Corporation, a causa della difficile situazione economica che sta attraversando in questo periodo di crisi finanziaria, ha sollevato dall'incarico altri 2.000 operai e 700 impiegati negli stabilimenti svedesi ed altrettanti 600 e 700 consulenti al di fuori dei confini scandinavi.

"Si tratta di iniziative volte a creare una Volvo nuova e sostenibile, un'azienda con una struttura operativa e attività più mirate", ha detto Stephen Odell, presidente e direttore generale di Volvo Car Corporation. "Questi sono momenti difficili per l'industria dell'auto in generale, Volvo compresa. L'instabilità del panorama economico ha creato una situazione difficilmente prevedibile e la flessione globale dell'industria automobilistica è più grave del previsto".

I negoziati avviati a giugno con i sindacati si sono per il momento interrotti e le trattative verranno riprese tenendo in considerazione il nuovo piano di ristrutturazione, operativo già dalla fine del 2008.

Autore:

Tag: Mercato , Volvo


Top