dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 ottobre 2008

Un Codice della Strada unico per tutti i paesi dell'UE

La proposta dell'ACI per la Giornata Europea della Sicurezza Stradale

Un Codice della Strada unico per tutti i paesi dell'UE

"Serve un Codice della Strada europeo unico per i conducenti dell'Unione". E' questa la proposta semplice, ma quanto mai ragionevole, del presidente dell'Automobile Club d'Italia, Enrico Gelpi, lanciata in occasione della Giornata Europea della Sicurezza Stradale indetta per oggi 13 ottobre dalla UE e centrata sul tema dell'incidentalità nei centri urbani, dove si conta il 70% dei sinistri stradali. "Così come l'euro ha creato una cultura comune sul valore della moneta unica - spiega Gelpi - allo stesso modo serve un unico riferimento normativo che, privo di norme tecniche, orienti univocamente i comportamenti degli utenti delle strade europee (...)".

Non è difficile immaginare quanto sarebbe semplificata la vita degli automobilisti dell'Unione se ci fossero limiti di velocità, norme sulla circolazione, sulla guida in stato di ebbrezza, sull'uso del cellulare o più semplicemente dei fari, comuni per tutti i paesi. Il che produrrebbe benefici incalcolabile per la sicurezza stradale, un tema, purtroppo, sempre di attualità: gli incidenti stradali restano al primo posto come causa di morte in Europa per i ragazzi fra i 5 e i 14 anni: ogni anno perdono la vita sulle strade 12.000 minorenni, 5.000 dei quali sono bambini. Peraltro, le ultime statistiche disponibili indicano che l'Italia e altri grandi Paesi europei sono ancora lontani dal traguardo imposto dalla UE di riduzione entro il 2010 del 50% delle vittime.

Vale la pena ricorda che l'ACI, in occasione della Giornata Europea della Sicurezza Stradale, è promotore di una serie di iniziative: i 106 Automobile Club provinciali organizzeranno eventi sul territorio e nei 1.500 punti di assistenza ACI sarà divulgato materiale informativo per la prevenzione degli incidenti. Inoltre, nella sede nazionale dell'Automobile Club d'Italia, alle ore 9:30 si aprirà il convegno "L'Automobile con il cuore" sul ruolo fondamentale della famiglia nell'educazione stradale e per l'adozione di comportamenti responsabili per la protezione dei bambini.

Autore:

Tag: Attualità , aci


Top