dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 ottobre 2008

Rinasce la Moke

In esclusiva ecco alcuni contenuti della nuova piccola Mini

Rinasce la Moke
Galleria fotografica - Mini MokeGalleria fotografica - Mini Moke
  • Mini Moke - anteprima 1
  • Mini Moke - anteprima 2
  • Mini Moke - anteprima 3
  • Mini Moke - anteprima 4
  • Mini Moke - anteprima 5

La Mini, progetto di Alec Issigonis, è stato un mito dell'automobilismo. Come noto il Marketing BMW ha quindi saputo raccoglierne l'eredità trasformandola in una modaiola vettura moderna, sfiziosa e di grande successo.

La Mini storica si è evoluta negli anni in innumerevoli versioni studiate per accontentare differenti tipologie di clienti, dimostrando di essere un'auto pratica, versatile, poliedrica, ma anche con un occhio al lusso e alla personalizzazione. Tra queste, la Moke, una Mini ispirata alla storica Jeep Willy, ma ovviamente non espressamente sviluppata per l'utilizzo in fuoristrada. Prevalentemente utilizzata come vetturetta estiva o come auto per spiaggia, la Moke è stata prodotta dal 1964 in vari stabilimenti, non solo inglesi. La produzione è durata fino al 1993 totalizzando oltre 50.000 esemplari.

Ebbene, nel 2009 il progetto Moke rinascerà. La Uk Garage di Milano ci ha infatti raccontato alcune interessanti anticipazioni in anteprima relative alla nuova generazione di questa simpatica vettura. La Moke, costruita seguendo soprattutto modalità artiginali, rinascerà in Italia. Sarà probabilmente equipaggiata con un piccolo motore 3 cilindri da 850 cc e circa 50 CV (omologazione Euro4). Ma non è l'unica soluzione disponibile: sono attualmente allo studio anche versioni ibride (con trasmissione 4x4) e una Moke completamente elettrica.

Il prezzo base partirà da circa 14.000 euro, ma saranno possibili numerose personalizzazioni, completamente a misura di cliente: si potrà infatti montare l'hardtop, il navigatore satellitare, cambio automatico e molto altro.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità


Top