dalla Home

Novità

pubblicato il 2 ottobre 2008

Lotus Exige Cup 260 model year 2009

Stessa potenza, ma più leggerezza. Su strada o su pista, non fa differenza

Lotus Exige Cup 260 model year 2009
Galleria fotografica - Lotus Exige Cup 260 model year 2009Galleria fotografica - Lotus Exige Cup 260 model year 2009
  • Lotus Exige Cup 260 model year 2009 - anteprima 1
  • Lotus Exige Cup 260 model year 2009 - anteprima 2
  • Lotus Exige Cup 260 model year 2009 - anteprima 3
  • Lotus Exige Cup 260 model year 2009 - anteprima 4
  • Lotus Exige Cup 260 model year 2009 - anteprima 5
  • Lotus Exige Cup 260 model year 2009 - anteprima 6

La Lotus Exige Cup 260 si rinnova per l'anno modello 2009, mantiene la stessa potenza di 260 cavalli e si alleggerisce di ben 38 kg per garantire il massimo di prestazioni in pista e su strada. La graduale crescita di potenza che aveva visto la Cup passare dagli originari 240 CV ai 260 dello scorso anno si è quindi arrestata, ma non altrettanto ha fatto la continua ricerca della massima leggerezza. Questa Exige racchiude in sé un'anima ancora più sportiva, omologata sì per l'uso stradale, ma sempre pronta ad esprimersi al meglio in pista; per lei è infatti pronto il campionato Lotus Cup Europe 2009, organizzato da LoTRDC e suddiviso in 6 appuntamenti da due gare sui circuiti di Donington Park (GB), Le Mans (F) o Zolder (B), Zandvoort (NL), Brands Hatch Grand Prix (GB), Dijon-Prenois (F) e Spa Francorchamps (B)

COLIN CHAPMAN DOCET
Per la realizzazione della nuova Exige Cup 260 si è cercato di seguire la strada impostata dallo stesso fondatore Colin Chapman, che pare fosse solito dire "Aggiungere potenza ti rende più veloce in rettilineo; aggiungere leggerezza ti rende più veloce ovunque". La raffinata opera di alleggerimento ha interessato numerosi componenti sostituiti da parti in fibra di carbonio o da materiali ultraleggeri. Nello specifico, l'utilizzo del carbonio ha comportato un risparmio di peso nell'ordine dei 12 kg, esteso al pannello del tetto, ai sedili omologati FIA e HANS, al cruscotto, pannello di coda, splitter frontale, condotti aria laterali e spoiler posteriore.
Altre parti ultraleggere (22 kg risparmiati) sono la batteria ridotta "Motorsport", i cerchi in lega a 12 razze, telaietto ausiliario motore, volano leggero, pannello in compositi al posto del vetro posteriore e condotti del compressore in alluminio. Sul tetto del MY 2009 è poi presente un grintoso convogliatore d'aria in fibra di carbonio che porta aria in pressione all'intercooler.

UNA EXIGE DA TRACK DAY, MA NON SOLO
Chi volesse rimuovere ancora qualcosa per affrontare il circuito, potrebbe eliminare la moquette di rivestimento, i paraspruzzi anteriori, il copri-batteria, lo specchietto retrovisore interno, le alette parasole e gli ammortizzatori del cofano posteriore per guadagnare altri 4 chilogrammi. Al contrario, per chiunque volesse godere di maggiori comfort è sempre disponibile un pacchetto comprensivo di aria condizionata, coibentazione antirumore e una serie di vernici metallizzate e speciali.

SE 291 CV/TONNELLATA VI SEMBRANO POCHI...
Le caratteristiche tecniche della Exige Cup 260 MY 2009 dichiarano un peso complessivo di appena 890 kg, con un favorevolissimo rapporto potenza/peso di 291 CV/tonn. Scorrendo la stessa scheda scopriamo anche come le ruote, abbinate a pneumatici Yokohama A048 LTS, consentano un risparmio di peso di 10 kg, fondamentale per le masse non sospese.
Le cinture a tre punti possono essere facilmente sostituite con quelle a quattro o sei punti da competizione, così come il rollbar verniciato in tinta può essere esteso alla parte anteriore dell'abitacolo; non mancano ovviamente, staccabatteria ed estintore, con comando interno ed esterno
L'impianto frenante rimane inalterato, con ABS a quattro canali, dischi ventilati e forati da 308 mm davanti e 282 mm dietro, pinze AP e Brembo a 4 pistoncini e tubazioni in treccia metallica.

PRESTAZIONI AL TOP
La velocità massima è di 245 km/h, l'accelerazione 0-100 km/h di 4,1 secondi, 0-160 in 9,9 secondi, il consumo medio di 9,1 l/100 km e le emissioni di CO2 a 216 g/km.
Il merito di queste prestazioni va attribuito al motore VVTL di 1,8 litri, capace di 260 CV a 8000 giri/min e di 236 Nm a 6000 giri. Il compressore volumetrico Eaton M62 di tipo Roots e senza manutenzione prende il moto dall'albero motore e spinge aria nei cilindri dopo che è stata rinfrescata dall'intercooler aria-aria. Grazie ad un provvidenziale "Accusump" che accumula olio in pressione e lo rende disponibile in caso di necessità al propulsore, anche nell'uso più intenso in pista.Lotus Launch Control e Lotus Traction Control chiudono il quadro tecnico, con un ampio numero di regolazioni configurabili a piacere.

In Italia la Lotus Exige Cup 260 2009 costerà 68.650 euro, messa su strada esclusa.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Lotus


Top