dalla Home

Tuning

pubblicato il 28 settembre 2008

Edo Competition Ferrari FXX stradale

Come targare una FXX e vivere felici!

Edo Competition Ferrari FXX stradale
Galleria fotografica - Edo Competition Ferrari FXX stradaleGalleria fotografica - Edo Competition Ferrari FXX stradale
  • Edo Competition Ferrari FXX stradale - anteprima 1
  • Edo Competition Ferrari FXX stradale - anteprima 2
  • Edo Competition Ferrari FXX stradale - anteprima 3
  • Edo Competition Ferrari FXX stradale - anteprima 4
  • Edo Competition Ferrari FXX stradale - anteprima 5

Sembra che in Germania sia una tradizione quasi irrinunciabile quella di prendere le auto da corsa più veloci e potenti e trasformarle in comuni vetture stradali, da targare e usare su strade aperte al pubblico. Se Willy Koenig e Dauer negli anni Novanta si divertivano a "stradalizzare" per sé e pochi facoltosi piccole serie di Porsche 962, e se la stessa Porsche realizzava una speciale versione stradale della 917K per il Conte Rossi di Montelera, oggi il testimone è passato a Edo Competition.

In un qualche modo il fondatore Edo Karabegovic è riuscito a mettere le mani su una rara (30 esemplari) e superpotente Ferrari FXX, la supercar sperimentale pensata per un ristretto gruppo di clienti selezionati, autentici tester privati per conto di Ferrari. Con un prezzo di 1.5 milioni, la FXX era destinata esclusivamente all'uso in pista nell'ambito di un preciso programma di sviluppo ufficiale, senza possibilità di utilizzo su strada.
Nonostante qualche Enzo camuffata da FXX vista per strada pare che non sia effettivamente stato violato il patto, almeno fino all'arrivo di questa FXX di Edo Competition che, non contento di averla omologata per la libera circolazione, ha provveduto ad aggiungere 80 cavalli agli 800 originari con modifiche alla centralina motore.

Per rispondere alle normative del TUV tedesco, Edo Competition ha dovuto eliminare le pastiglie freno da competizione, ha montato pneumatici stradali, una valvola allo scarico e un catalizzatore più restrittivo.
La Ferrari FXX in questione è di proprietà dello stesso Karabegovic e non sappiamo se qualcuno dei clienti collaudatori FXX vorrà seguire il suo esempio per poter scorrazzare liberamente su strada a caccia di Bugatti Veyron, Pagani Zonda F e Koenigsegg CCX... da sfidare però in pista!

Autore:

Tag: Tuning , Ferrari , tuning


Top