dalla Home

Attualità

pubblicato il 25 settembre 2008

A Luca De Meo il premio “Chief Marketing Officer of the Year” 2008

Nominato grazie alla campagna di lancio di Fiat 500

A Luca De Meo il premio “Chief Marketing Officer of the Year” 2008
Galleria fotografica - Fiat 500Galleria fotografica - Fiat 500
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 1
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 2
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 3
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 4
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 5
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 6

Il lavoro svolto dal team di Fiat Automobiles, guidato da Luca De Meo, in occasione del lancio sul mercato della Fiat 500 è valso allo Chief Marketing Officer di Fiat Group e CEO uno dei più prestigiosi riconoscimenti in ambito manageriale: quello di "Chief Marketing Officer of the Year" 2008.

Giunto alla sua terza edizione, il "CMO of the Year" viene assegnato ogni anno da una delle società di consulenza nel settore del management globale più rinomate del pianeta, la Booz & Company. I candidati vengono nominati esclusivamente da terzi, mentre la giuria è composta da CEO internazionali ed esperti di marketing di società e organizzazioni di riconosciuta fama, consulenti commerciali, nonché da Booz & Company.
Per scegliere il vincitore la giuria si basa su un processo di valutazione suddiviso in quattro fasi: strategia e organizzazione; brand e marketing communication; prodotti e prezzi e fidelizzazione del cliente. Dopo un'attenta analisi è risultato che il miglior manager dell'anno fosse il nostro connazionale De Meo, che ha ricevuto il premio nel corso della cerimonia tenutasi a Francoforte (Germania).

LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DI FIAT 500
In particolare, a valere tanto, è stato il ricorso, per il lancio della nuova city car, a "strumenti di marketing innovativi e non convenzionali". Di fatto, dalla sua nascita la Fiat 500 ha potuto contare su una campagna, nuova nel suo genere, che ha interessato tutti i settori della comunicazione: dalla pubblicità al marketing virale, dalla moda alla fotografia, passando per il sito web "500 Wants You" .
Tanto si è parlato di lei, addirittura molto prima che "nascesse". Come dimenticare che ancora prima della sua spettacolare "nascita" a Torino, esattamente 9 mesi in anticipo rispetto a quel lancio, il team di Fiat guidato da De Meo aveva pensato di difforndere in rete una sua "prima ecografia"?
Per parlare di lei e "far" parlare di lei, il potenziale di internet è stato sftuttato appieno e con ottimi risultati. Tutti ne hanno parlato o hanno cercato informazioni su di lei. Basti dire che l'articolo "La nuova 500 arriverà nel 2007!", da noi pubblicato nel lontano settembre 2005, è stato per mesi uno dei più letti su OmniAuto.it.
Dopo il "debutto col botto", è continuato per la Fiat 500 un periodo fatto ancora di recensioni, commenti, set fotografici e, qualche volta, polemiche, spesso accompagnate dalla "nostalgia" per quella "meravigliosa" city car che ha scritto un pezzetto di storia italiana, come racconta lo spot tv ideato per lei, quei 90 secondi che racchiudono cinquant'anni d'Italia.
A lasciare il segno in questa campagna è stato però il coinvolgimento in prima persona del pubblico. Non solo attraverso internet, innanzitutto con il sito ufficiale www.fiat500.com, ma anche con iniziative concrete come la sua "esposizione" in anteprima sotto la metropolitana di Berlino o sopra i tetti della città di Londra all'interno del celebre London Eye.
La Fiat 500 ha poi ricevuto così tanti premi che la stampa internazionale ha continuato a parlare di lei, così come delle edizioni speciali che sono state realizzate sulla sua base, la Pepita o la Why Africa.
Ancora oggi la sua visibilità è enorme. Solo per festeggiare il suo primo compleanno il team di Fiat guidato da Luca De Meo si è inventato il 500 Picnic Artists, e chissà cosa farà l'anno prossimo...

Autore:

Tag: Attualità , Fiat , fiat 500 , sponsorizzazioni , spot pubblicitari , VIP


Top