dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 23 settembre 2008

BimbiSicuramente

Genitori a lezione di sicurezza nei concessionari Fiat

BimbiSicuramente

Il servizio che segue è dedicato alle mamme e ai papà che trasportano i propri bimbi in automobile.

I numeri rilevati dallo studio "youth and road safety in Europe 2007" ci ricordano che nel nostro continente gli incidenti stradali rappresentano la prima causa di morte per i bambini dai 5 ai 14 anni. Gli stessi dati ISTAT pubblicati l'11 dicembre dello stesso anno, confermano che in Italia ogni giorno si verificano mediamente 652 incidenti stradali, con la morte di 16 persone e il ferimento di altre 912. Mentre nel 2006 le vittime comprese nella fascia di età da 0 a 13 anni sono state 86 alle quali si aggiungono 10.757 feriti. Sconcertante il fatto che degli 86 bambini deceduti, 50 si trovassero a bordo di un veicolo e i rimanenti 29, fossero stati investiti. Ma c'è di più: secondo uno studio retrospettivo "Emergency Oggi 2008" effettuato su un campione di 17.980 bambini vittime di incidenti stradali, è emerso che nella fascia di età compresa tra i 4 e gli 8 anni, le conseguenze più traumatiche dipendono dall'uso improprio dei sistemi di ritenuta a bordo.

Un bollettino di guerra, per dirla in gergo giornalistico, dal quale ha preso forma l'iniziativa "BimbiSicuramente" ideata dall'agenzia Quintegia di Padova in collaborazione con alcuni protagonisti del settore automobilistico: i concessionari della FIAT, la Bosch e la Chicco, con il patrocinio delle Istituzioni. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione e di informazione rivolta ai padri e alle madri sull'uso corretto della gestione dei bimbi a bordo dei veicoli al fine di garantire loro una maggiore sicurezza in caso di incidente.

I responsabili del progetto e gli sponsor ci hanno illustrato gli aspetti strategici di tale campagna costruita sul fatto che l'uso corretto dei supporti di ritenuta dei bimbi a bordo, soprattutto quelli più piccoli, contribuisce a ridurre la probabilità di decesso del 70%. Purtroppo le statistiche comportamentali confermano che una consistente percentuale di genitori, per pigrizia, superficialità, distrazione o con la scusa di dovere affrontare un tragitto breve e ripetitivo (casa - scuola), non ancorano il seggiolino al sedile nel modo corretto. E' pur vero che alla base di tale comportamento, quasi sempre, c'è anche la scarsa conoscenza delle caratteristiche tecniche e delle relative garanzie di sicurezza del sistema di ritenuta.

Il Prof. Leonardo Buzzavo del Dipartimento di Economia Aziendale dell'Università Ca' Foscari, relatore del progetto, ha sottolineato in particolare come troppi pochi utenti che acquistano e usano il seggiolino consultano la classificazione in base al peso del bambino e ai gruppi di età. E sempre pochi sono coloro che seguono i suggerimenti forniti, per legge, dai produttori e dalle case automobilistiche.

La classificazione dei seggiolini proviamo a ricordarvela noi:
- Gruppo 0 (da 0 a 10 kg)
- Gruppo 0+ (da 0 a 13 kg)
- Gruppo 1 (da 9 a 18 kg)
- Gruppo 2 seggiolino o cuscino con rialzo (da 15 a 25 kg)
- Gruppo 3 cuscino di rialzo (da 22 a 36 kg).

Ricordiamo inoltre che l'ancoraggio dei seggiolini tradizionali avviene con le cinture di sicurezza presenti a bordo. In alternativa sono disponibili i seggiolini cosiddetti "ISOFIX", la cui installazione sfrutta gli omonimi attacchi predisposti in fabbrica su alcune vetture ed evidenziati da apposite etichette (vi suggeriamo di consultare il libretto di istruzioni per verificarne la presenza sulla vostra auto).

Nelle prossime settimane l'iniziativa BimbiSicuramente impegnerà la rete di concessionari Fiat con 2.500 addetti alle vendite, reduci da un corso obbligatorio sull'uso corretto della ritenuta per il trasporto dei bimbi, che avranno il compito di fornire ai visitatori informazioni sulla sicurezza, supportate da materiale didattico offerto in omaggio insieme a dei buoni sconto del 15% per l'acquisto di seggiolini Chicco.
Begnamina commerciale dell'iniziativa è la nuova Fiat Panda Mamy, modello ricco di accessori funzionali alla sicurezza e al comfort delle mamme con bimbi a bordo come gli attacchi ISOFIX e l'ESP. Acquistandone un esemplare entro il 31 ottobre 2008 è previsto inoltre uno sconto sull'acquisto del seggiolino Chicco del 50%, a cui si aggiunge la possibilità di partecipare al concorso per vincere un weekend Drive&Care di Bosch: tre giorni di relax in un'esclusiva località, ma anche con corsi di guida sicura, destinati a 30 mamme con il loro bambino.

Fiat lancia BimbiSicuramente

FIAT, Bosch e Chicco lanciano insieme "BimbiSicuramente", l'iniziativa che mira ad istruire gli adulti su come far viaggiare i più piccoli in auto in tutta sicurezza.

Autore: Claudio Casaroli

Tag: Attualità , Fiat , sicurezza stradale


Top