dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 11 settembre 2008

Renault Ondelios Concept

Una moderna cross-over che rispetta l'ambiente

Renault Ondelios Concept
Galleria fotografica - Renault Ondelios ConceptGalleria fotografica - Renault Ondelios Concept
  • Renault Ondelios Concept - anteprima 1
  • Renault Ondelios Concept - anteprima 2
  • Renault Ondelios Concept - anteprima 3
  • Renault Ondelios Concept - anteprima 4
  • Renault Ondelios Concept - anteprima 5
  • Renault Ondelios Concept - anteprima 6

Al Salone di Parigi 2008, Renault è pronta a stupire i visitatori con una concept car che sviluppa il tema della cross-over di grandi dimensioni, dal design moderno e originale e studiata per rispettare l'ambiente: il suo nome è Renault Ondelios Concept.

FLUIDITA' DEL DISEGNO
Una delle caratteristiche del design di questi ultimi tempi, a giudicare da quanto stanno producendo gli stilisti delle diverse Case automobilistiche, è l'utilizzo di forme dalla struttura "organica", con linee fluenti che sembrano ispirarsi al vento, o comunque a "flussi" di ispirazione naturale. Se, così, Mazda propone la propria filosofia di design "Nagare" (che significa, appunto, flusso), ora anche Renault sembra seguire una via analoga, proponendo per questa concept Ondelios una carrozzeria da monovolume piuttosto lunga (4,80 m) e proporzionalmente bassa (1,60 m), dal profilo aerodinamico (Cx di 0,29) e dalla coda tronca. Colpisce soprattutto l'impiego di un caratteristico motivo a onda che è presente in tutti i principali elementi della vettura: mascherina anteriore, fari anteriori (diodi elettroluminescenti ad alte prestazioni) e luci posteriori, elementi decorativi, estrattori e prese d'aria, plancia (nel disegno complessivo, nella parte inferiore e nella strumentazione), abitacolo e perfino la stessa pedaliera. Da notare, inoltre, la commistione tra l'ampia superficie vetrata in carbonio, e la carrozzeria in policarbonato, dal colore "dark blue" antracite, che quasi si confondono tra loro senza soluzione di continuità. Nel complesso, un design originale e coerente, ispirato "dal movimento piuttosto che dalla velocità", secondo quanto dichiarato dal Direttore del Design Renault, Patrick Le Quément.

ABITACOLO: CONFORT E TECNOLOGIA AVANZATA
Attraverso le due portiere con apertura a farfalla, soluzione già vista in altre concept Renault, si accede al moderno abitacolo, che offre ampio spazio in un volume esterno relativamente compatto ma regolare: tre sono le file di sedili, per ottenere sei comodi posti. Le singole poltrone avvolgenti sono ispirate a quelle degli aerei, soprattutto per le loto regolazioni: lo schienale, ad esempio, e reclinabile come un sedile di "business class", comprendente anche un poggiapiedi a scomparsa. Alle prime due file si accede direttamente dalla porta laterale, mentre per sedersi nell'ultima fila occorre far avanzare e ribaltare le sedute centrali. Ogni passeggero, inoltre, ha a disposizione uno schermo multimediale portatile, realizzato da Samsung, in grado di comunicare con gli altri, per scambio di dati o giochi condivisi. Oltre ai sedili, colpiscono inoltre i materiali - pelle e tessuto dalle cromie ricercate - e soprattutto la moderna e sinuosa plancia, dotata di varie funzionalità: un display informativo "touch screen"; uno schermo nell'area inferiore del parabrezza, per visualizzare le informazioni, ma anche per vedere quanto trasmesso dalle telecamere esterne; tre pannelli dietro il volante, con la strumentazione vera e propria, e un tachimetro digitale. Il guidatore, infine, dispone di un telefono cellulare Samsung che ha funzione da card personale: permette l'accesso nella vettura, ma anche lo scaricamento dei parametri individuali, dalla regolazione del sedile, alla musica preferita. E, come le auto dei romanzi di fantascienza, il logo Renault nella mascherina anteriore si illumina quando il sistema riconosce il proprietario.

MATERIALI E MOTORI STUDIATI PER IL RISPETTO DELL'AMBIENTE
Nella Ondelios concept è stato effettuato un attento studio sui materiali riciclabili: ad esempio, alcuni elementi della sua struttura sono realizzati con fibre naturali a base di lino. Anche il motore rispetta l'ambiente: è infatti previsto un sistema ibrido, con propulsore termico a gasolio (un 2 litri dCi da 205 CV e coppia massima di 450 Nm da 1.700 a 3.800 giri/min.) abbinato a due motori elettrici complementari da 20 kW disposti anteriormente e posteriormente, con la funzionalità del recupero dell'energia in frenata e di Stop & Start per il motore anteriore, e una batteria a ioni di litio che può erogare autonomamente fino a 4 kW/h. Da notare che l'unità posteriore è in grado di azionare le ruote corrispondenti in caso di perdita di motricità, trasformando la Ondelios in una 4x4. Abbinato ad una trasmissione semi-automatica a 7 marce e a doppia frizione, il sistema ibrido è in grado di spingere la Ondelios a 100 km/h con partenza da ferma in 7,8 secondi (con un corpo vettura che pesa, a vuoto, 1.452 kg), e con un consumo di 4,5 litri per 100 km ed emissioni di CO2 pari a 120 g/km. Valori buoni per una vettura alto di gamma del futuro: una sorta di nuova Avantime per il secondo decennio del XXI secolo...

Renault Ondelios Concept - Parigi 2008

A Parigi Renault sviluppa il tema della cross-over di grandi dimensioni con Ondelios Concept, mentre con la ZE Concept ...

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Renault


Top