dalla Home

Novità

pubblicato il 4 settembre 2008

Ford Fiesta

La nuova Ford "globale" parte da 11.500 euro

Ford Fiesta
Galleria fotografica - Ford FiestaGalleria fotografica - Ford Fiesta
  • Ford Fiesta - anteprima 1
  • Ford Fiesta - anteprima 2
  • Ford Fiesta - anteprima 3
  • Ford Fiesta - anteprima 4
  • Ford Fiesta - anteprima 5
  • Ford Fiesta - anteprima 6

In un primo momento, con la presentazione della concept Verve, si pensava che Ford avrebbe abbandonato il nome Fiesta, utilizzato per identificare la propria compatta di segmento B fin dalla prima serie del 1976 (e, peraltro, scelto personalmente dallo stesso Henry Ford). Alla fine, la Casa ha deciso di non rischiare: di nuovo Fiesta, dunque, per una settima serie che, rispetto alle progenitrici, presenta caratteristiche innovative ed originali, a cominciare dallo stile.

FIGLIA DEL "KINETIC DESIGN"
Martin Smith, responsabile del design di Ford Europa, ha coniato l'espressione "kinetic design" per identificare il nuovo corso stilistico che, gradualmente, sta interessando tutta la gamma Ford: un look dinamico e sportiveggiante, fatto di linee tese, parafanghi allargati e ben definiti, linea di cintura alta e fiancata con andamento cuneiforme, per far sembrare l'auto sempre in movimento, anche da ferma. Lo stile "kinetic" si riflette per la verità anche nei dettagli: sono da notare, ad esempio, la caratteristica griglia trapezoidale inferiore, l'ovale Ford di dimensioni ingrandite, gli elementi cromati e metallici di finitura, i fari anteriori allungati "ad effetto diamante", il lunotto posteriore rastremato e sormontato da un piccolo spoiler, il portellone corto e sagomato, i gruppi ottici posteriori con motivo superiore "a nido d'ape".

Molto, dunque, è cambiato rispetto alla "concreta" e razionale Fiesta precedente, e questo vale anche per gli interni, talmente moderni da sembrare quelli di una concept car: la plancia sporge in avanti, con un elemento centrale multifunzione dal design elaborato, e alcune funzionalità nella zona inferiore, vicino alla leva del cambio; la strumentazione è quasi da vettura sportiva, mentre i materiali presentano accostamenti cromatici nuovi, in parte anticipati anche dalla Fiesta attuale. Il bagagliaio misura 295 litri, ed è più grande di quello precedente.

TELAIO: LEGGEREZZA E RIGIDITA'
La nuova Fiesta è stata riprogettata, rispetto al modello precedente, in modo da ottenere, un peso inferiore di circa 40 kg con un ingombro esterno praticamente uguale, ma anche una rigidità torsionale superiore del 10%, grazie all'impiego di acciai ad alta resistenza, profilati a caldo e a freddo, per oltre il 55% della scocca. E' stato inoltre migliorato l'isolamento dal rumore esterno grazie ad appositi studi acustici, volti non solo a ridurre al minimo i rumori indesiderati, ma anche a migliorare la qualità dei suoni che non possono essere eliminati.

MOTORI E MECCANICA
Le prime Fiesta saranno consegnate ai rivenditori con quattro motorizzazioni: due motori a benzina Duratec 1.2 16v con potenze di 60 e 82 CV ed emissioni di CO2 inferiori a 140 g/km, e due Duratorq TDCi in versione 1.4 da 68 CV e 1.6 (con DPF di serie) da 90 CV, ed emissioni inferiori a 120 g/km. Arriveranno quindi altre versioni, tra le quali l'annunciata ECOnetic, dotata del 1.6 TDCi da 90 CV, ma con emissione ridotte a soli 99 g/km, grazie ad alcuni accorgimenti quali la calibrazione del motore, le sospensioni abbassate, i miglioramenti dell'aerodinamica, l'impiego di pneumatici con bassa resistenza al rotolamento.

Se dal punto di vista meccanico, la nuova Fiesta si è limitata a perfezionare il collaudato schema della versione precedente (con sospensioni anteriori indipendenti MacPherson e sospensioni posteriori a barra di torsione), sono stati ottimizzati i sistemi di assistenza elettronica quali l'EPAS (Electric Power Assist Steering), ossia il controllo elettronico dello sterzo (al debutto in Europa su una vettura Ford e incluso nella dotazione di serie) e il nuovo sistema ESP (purtroppo a richiesta!), tarato in modo da variare il proprio comportamento in base allo stile di guida, e in particolare per essere meno intrusivo nella guida più sportiva. In merito alla sicurezza passiva, è da segnalare il nuovo airbag per le ginocchia del guidatore (di serie), collegato al sistema IPS (Intelligent Protection System) che controlla tutte le tecnologie di sicurezza della nuova Fiesta in caso di urto.

EQUIPAGGIAMENTI
Un elemento che ormai contraddistingue le vetture di dimensioni compatte è senz'altro la possibilità di ottenere dotazioni, di serie o a richiesta, prima riservate soltanto a vetture di segmento superiore: nel caso della Fiesta troviamo, ad esempio, il moderno sistema di infotainment, i cui comandi sono collocati nella consolle centrale e sono ispirati a quelli dei telefoni cellulari, proponendo in alcuni allestimenti l'interfaccia HMI (Human Machine Interface), con un schermo da 89 mm; non mancano poi l'apertura senza chiave (con il pulsante di accensione "Ford Power"), il sistema di rifornimento senza tappo "Ford Easy Fuel", i fari anteriori e i tergicristalli automatici, il cruise control, il Bluetooth con controllo vocale, i punti di ricarica per cellulari e lettori mp3, diversi tipi di sistemi audio e l'immancabile porta USB.

I PREZZI DELLA FIESTA "GLOBALE"
La nuova Fiesta sarà disponibile in tutta Europa a partire dall'autunno 2008. Il listino italiano di prevendita, in vigore dal 1 settembre, indica un prezzo base di 11.000 euro chiavi in mano per la Fiesta 1.2 60 CV tre porte, fino ai 14.000 euro della 1.6 TDCi DPF tre porte; l'allestimento Titanium (con cerchi in lega da 15', climatizzatore, fendinebbia e finiture cromate) costa 1.250 euro in più, mentre 650 euro è il costo aggiuntivo per le versioni a 5 porte.

Da notare che questa generazione della Fiesta è stata sviluppata utilizzando il nuovo sistema di sviluppo globale dei prodotti (Global Product Development System, GPDS) di Ford, in modo da poter soddisfare le esigenze dei clienti di tutto il mondo: sarà infatti venduta, in diverse varianti, in Europa occidentale e orientale, nel Nord America, in Cina, in Australia e in Sud Africa; verrà prodotta nello stabilimento Ford di Colonia (148.000 nuove Fiesta nel 2008), ed entro il 2010 negli stabilimenti di Valencia in Spagna, Nanjing in Cina, Rayong in Tailandia e Cuautitlàn in Messico.

Scheda Versione

Ford Fiesta 3 porte
Nome
Fiesta 3 porte
Anno
2008 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Sergio Chierici

Tag: Novità , Ford


Top