dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 4 settembre 2008

Citroën Hypnos Concept

Una crossover per stupire al prossimo Salone di Parigi

Citroën Hypnos Concept
Galleria fotografica - Citroën Hypnos Concept Galleria fotografica - Citroën Hypnos Concept
  • Citroën Hypnos Concept  - anteprima 1
  • Citroën Hypnos Concept  - anteprima 2
  • Citroën Hypnos Concept  - anteprima 3
  • Citroën Hypnos Concept  - anteprima 4

Citroën Hypnos Concept Una crossover per stupire il pubblico del salone di Parigi Le Case francesi, nonostante il passare del tempo e le mutate condizioni del mercato automobilistico, non hanno praticamente mai smesso di proporre le loro "vetture da salone", concept car che, seppure talora anticipatrici di soluzioni di serie, hanno sempre mantenuto una certa autonomia stilistica e tecnica, insieme ad una buona dose di fantasia.

Non è un caso, dunque, che a Parigi la Citroën proponga un'inedita vettura che, a detta della casa, rappresenta un connubio ideale tra "creatività e tecnologia", e che già dal nome, Hypnos, fa intuire la forte volontà di "stupire" da parte di designers e tecnici. Dal punto di vista della carrozzeria, gli stilisti propongono un veicolo crossover che risulta dall'abbinamento di linee slanciate da coupé, altezza e volumi di un SUV, proporzioni ed "eleganza" da berlina. Da notare come gli elementi più recenti dello stile Citroën, visti ad esempio sulla nuova C5, vengano non solo accentuati ed esasperati, ma anche resi più "fluidi", secondo un percorso di design "naturalistico", ma in realtà figlio della progettazione al computer, comune anche ad altre case, come ad esempio Mazda (con la filosofia di design "Nagare") e BMW, con la CS Concept o la stessa spider Gina.

In ogni caso, a stupire davvero è l'abitacolo, in grado di "avvolgere" il guidatore ed i tre passeggeri grazie a giochi di luce cangianti: al di là dell'"effetto-ipnosi", si può presumere che una delle protagoniste degli abitacoli del futuro sarà la luce soffusa e diffusa.

Tecnicamente, l'unico elemento finora rivelato è il sistema ibrido, nel quale il motore termico (presumibilmente un turbo diesel HDi) eroga 200 CV, con consumi di 4,5 litri/100 km ed emissioni pari a 120 CO2/km; i motori elettrici potrebbero essere due, applicati a ciascuna delle ruote posteriori. L'idea è di garantire prestazioni elevate e piacere di guida, limitando i costi e rispettando il più possibile l'ambiente. Attendiamo ora Parigi per ulteriori informazioni.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Citroen


Top