dalla Home

Mercato

pubblicato il 3 settembre 2008

Volvo: arriva un Presidente americano

Ford spedisce in Svezia Stephen Odell per decidere del futuro del marchio

Volvo: arriva un Presidente americano

Fino a qualche tempo fa il marchio Volvo ha fatto la felicità del Gruppo Ford: solido dal punto di vista finanziario, attivo e solerte sotto il profilo delle innovazioni tecnologiche. Il marchio svedese era in grado di generare utili grazie all'ottimo andamento delle vendite e di ingolosire non poco i vertici del gigante di Detroit con il suo complesso e ricco programma di sviluppo di nuovi ritrovati soprattutto nel comparto della sicurezza. Il che, peraltro, consentiva di creare forti sinergie industriali con gli altri modelli dei marchi appartenenti alla galassia Ford.

Poi sono cominciati i problemi: Volvo è entrata nel turbine della crisi americana del settore auto, con conseguenze nefaste anche sulla scena europea. I primi sei mesi del 2008 hanno già portato un rosso di bilancio pari a 271 milioni di dollari e si teme che il bilancio complessivo annuale sarà molto negativo.
Nel 2007 Volvo ha venduto 471.000 automobili, ma nel 2008 la diminuzione dovrebbe essere intorno al 10% sebbene la presentazione della nuova XC60, SUV medio di categoria Premium, dovrebbe risollevare i conti di questo ultimo trimestre.

In questo scenario, Ford ha inviato a Goteborg uno dei suoi uomini migliori della divisione europea. Stephen Odell, 52 anni, londinese, sostituisce così Frederik Arp alla guida del management ponendo fine al "potere" e della sostanziale indipendenza di Volvo all'interno della galassia Ford (management tutto di nazionalità svedese, programmi decisi tutti in loco e avallati da Ford non senza disappunto). Le ipotesi al vaglio, a questo punto, sono sostanzialmente due: o la vendita del marchio (com'è avvenuto per Jaguar e Land Rover, finiti al Gruppo Tata, e Aston Martin), oppure il pieno assorbimento all'interno del marchio americano.

Il vice-presidente di Ford, Lewis Booth, ha recentemente difeso l'importanza di Volvo per il gruppo americano, smentendo prontamente l'ipotesi della vendita. Ma i mercati finanziari non ci credono e sono convinti che questa possibilità sia prossima al concretizzarsi.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Mercato , Volvo


Top