dalla Home

Mercato

pubblicato il 28 agosto 2008

Citroen all'attacco del mercato russo

Debuttano al Salone di Mosca le C4 berlina e coupé "occidentali"

Citroen all'attacco del mercato russo
Galleria fotografica - Citroen C4Galleria fotografica - Citroen C4
  • Citroen C4 - anteprima 1
  • Citroen C4 - anteprima 2
  • Citroen C4 - anteprima 3
  • Citroen C4 - anteprima 4
  • Citroen C4 - anteprima 5
  • Citroen C4 - anteprima 6

Il mercato russo sta diventando sempre più importante per le Case automobilistiche: la sua crescita sta assumendo livelli molto elevati (+57% nel 2007 rispetto al 2006) e le prospettive per il futuro immediato sono senz'altro rosee: attualmente è il sesto mercato automobilistico mondiale e potrebbe confermarsi come il nuovo mercato europeo più grande nel 2009 (superando anche la Germania).

Non è un caso, dunque, che le aziende già presenti in Russia allarghino la propria gamma di vetture, allineando sempre di più l'offerta a quella dei mercati dell'Europa occidentale. Citroen, ad esempio, propone al Salone di Mosca 2008 le ultime versioni di due modelli da noi già molto noti: la C4 in versione berlina 5 porte e coupé 3 porte.

Dopo aver inaugurato la propria sussidiaria in Russia all'inizio del 2008, Citroen si attende ora risultati molto positivi: un raddoppio delle vendite entro la fine dell'anno ed un ulteriore raddoppio nel 2009, con l'arrivo di una nuova berlina media. I modelli attualmente presenti in russia sono il SUV C-Crosser (tipologia di vettura molto richiesta in quel mercato) e la rinnovata C5, lanciata contemporaneamente in Russia e nel resto d'Europa, mentre al Salone di Mosca debutterà anche la nuova Berlingo Multispace. Anche dal punto di vista della produzione, il gruppo PSA e Mitsubishi hanno realizzato una fabbrica condivisa nella città di Kaluga, per la produzione di Citroën C4 e del SUV C-Crosser.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Mercato , Citroen


Top