dalla Home

Mercato

pubblicato il 25 agosto 2008

Nissan “raddoppia” la produzione di Qashqai

Avviata nello stabilimento di Sunderland la produzione del Qashqai+2

Nissan “raddoppia” la produzione di Qashqai
Galleria fotografica - Nissan Qashqai+2Galleria fotografica - Nissan Qashqai+2
  • Nissan Qashqai+2 - anteprima 1
  • Nissan Qashqai+2 - anteprima 2
  • Nissan Qashqai+2 - anteprima 3
  • Nissan Qashqai+2 - anteprima 4
  • Nissan Qashqai+2 - anteprima 5
  • Nissan Qashqai+2 - anteprima 6

E' fuori discussione che la Nissan Qashqai abbia avuto in Europa un successo praticamente immediato: è stato tra i primi a proporre la formula del SUV compatto, con dimensioni più adatte alle nostre strade, linea accattivante e costi di gestione non proibitivi. I numeri parlano chiaro: sono state ben 235.000 le unità vendute in Europa dal lancio (marzo 2007), un numero superiore alle più rosee previsioni della Casa giapponese. Ora, accanto al modello originale, Nissan ha avviato la produzione nello stabilimento inglese di Sunderland del Qashqai+2, ossia la nuova versione a sette posti, pronta per essere lanciata sul mercato a partire da settembre.

Il Qashqai+2, progettato e costruito interamente in Europa, è stato presentato ufficialmente al Salone di Londra dello scorso luglio: rispetto al Qashqai a 5 posti prevede l'aggiunta di una terza fila di sedili a scomparsa, inserita nell'abitacolo grazie all'aumento del passo (+ 135 mm), della lunghezza (+ 211 mm), e dell'altezza (+ 38 mm); anche il bagagliaio è più capiente, con spazio aggiuntivo sotto il pavimento. Le motorizzazioni prevedono i consueti 2 litri diesel e benzina, con due o quattro ruote motrici e tre varianti di allestimento.

Trevor Mann, Senior Vice President Manufacturing di Nissan Europa, è certo del successo del nuovo prodotto: pur nell'incertezza generale del mercato, è prevista una produzione di 270.000 unità per entrambe le versioni di Qashqai durante l'esercizio fiscale 2008, che insieme alla produzione di Note, Micra e Micra C+C, dovrebbero portare lo stabilimento ad una produzione record di 450.000 veicoli annui. La forte richiesta di Qashqai e il prossimo arrivo della versione "+2" ha comportato, già nel mese di giugno, l'intensificazione dei ritmi di produzione a Sunderland: è stato infatti introdotto terzo turno di lavoro, con l'assunzione di 850 nuovi lavoratori. Sunderland mantiene così il titolo di primo produttore ed esportatore automobilistico del Regno Unito, destinato a rafforzarsi ulteriormente quando dal medesimo impianto nascerà anche un nuovo crossover compatto, a partire dal 2010, come dichiarato ufficialmente dallo stesso Presidente e CEO Nissan, Carlos Ghosn.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Mercato , Nissan , immatricolazioni , produzione


Top