dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 agosto 2008

Dall'Olanda il marciapiede contro l'inquinamento urbano

Cosi' le mattonelle assorbono le emissioni delle auto

Dall'Olanda il marciapiede contro l'inquinamento urbano

Lo sviluppo di una mobilità più sostenibile passa anche per i marciapiedi delle città. Non è uno scherzo e gli studenti dell'Università olandese di Twente sono pronti a dimostrarlo. Il "trucco" sta in un'innovativa mattonella per comporre i lastricati dei marciapiedi che promette di ridurre l'inquinamento atmosferico cittadino grazie a un rivestimento di biossido di titanio, una sostanza in grado di assorbire gli ossidi di azoto (NOx) prodotto dalle automobili e di trasformarli, grazie all'azione combinata della normale luce solare, in nitrati (NO3), sostanze innocue per l'essere umano.

Questa tecnologia è in realtà di provenienza giapponese, ma è stata ulteriormente sviluppata da un gruppo di studenti della facoltà di ingegneria dell'Ateneo olandese che si apprestano a sperimentarla. Il comune di Hengelo ha messo a loro disposizione un'area in cui una zona di marciapiede verrà lastricata con una striscia di normali mattonelle di cemento accoppiata a un'altra che impiega questo nuovo ritrovato. Quindi, nei mesi successivi, sarà monitorata periodicamente la qualità dell'aria per verificare l'efficacia dei principi attivi della pavimentazione. Se i riscontri saranno positivi, non tarderanno ad arrivare le prime applicazioni concrete in tutto il territorio nazionale olandese.

L'esecuzione del progetto vede la partecipazione della Struyk Verwo Infra, azienda olandese leader nella realizzazione di pavimentazioni stradali.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità


Top