dalla Home

Curiosità

pubblicato il 5 agosto 2008

Il principe del Kent prova la Tesla Roadster

La roadster elettrica ospite a Kensington Palace

Il principe del Kent prova la Tesla Roadster

Che la famiglia reale britannica fosse dotata di un animo ambientalista lo si era sospettato quando il Principe Carlo aveva trasformato la sua Aston Martin DB6 Volante per farla funzionare ad etanolo ottenuto da vino in eccesso. Adesso la conferma definitiva arriva dalla notizia che il meno famoso Principe Michael del Kent, cugino della regina Elisabetta II, ha provato la Tesla Roadster all'interno della sua residenza londinese, un certo Kensington Palace.

Le cronache inglesi riportano infatti che il principe Michael è un appassionato d'auto di nicchia e patrocina la Royal Automobile Club Foundation inglese, la fondazione che appartiene al RAC britannico ed opera in difesa degli interessi degli automobilisti. Pare che la roadster elettrica abbia stuzzicato più di un appetito
nell'illustre membro della British Royal Family, che ha pure visitato lo stand Tesla in occasione del British International Motor Show.

Fargliela provare era comunque un atto dovuto, dal momento che la produzione per l'Europa avviene ad Hethel, non lontano dallo stabilimento della Lotus che a suo tempo ha fornito la piattaforma della Elise. Probabile quindi che almeno uno dei 250 esemplari previsti per l'Europa a 99.000 euro trovi un acquirente di così alto lignaggio.

Scheda Versione

Tesla Motors Roadster
Nome
Roadster
Anno
2006 (restyling del 2010) - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
Spider
Porte
2 porte
Motore
elettrica
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Curiosità , Tesla Motors , auto elettrica , VIP , inghilterra


Top