dalla Home

Curiosità

pubblicato il 25 luglio 2008

Le Volkswagen del futuro sono online

Un minisito d'avanguardia come vetrina tecnologica della Casa di Wolfsburg

Le Volkswagen del futuro sono online
Galleria fotografica - Le Volkswagen del 2028Galleria fotografica - Le Volkswagen del 2028
  • Volkswagen One - anteprima 1
  • Volkswagen One - anteprima 2
  • Volkswagen Ego - anteprima 3
  • Volkswagen Room - anteprima 4

Un sabato pomeriggio nell'anno 2028. Padre e figlio passeggiano su un prato. Si distendono e il genitore racconta al figliio il mondo dell'Auto di vent'anni prima. Racconta e, mentre il ragazzo è rapito dalla narrazione, da un proiettore olografico distrattamente adagiato sull'erba, nascono le screenshot di un menù di configurazione per un'auto. Alla fine del racconto i due partono sulla vettura appena selezionata, che si è materializzata alla fine della configurazione. E' l'inizio di un'avventura.

Quanto appena descritto non è tratto dalla sceneggiatura dell'enesimo film utopistico, ma è il filmato di benvenuto che il sito www.volkswagen2028.com offre ai suoi visitatori.

Nato con finalità squisitamente ludiche e comunicative, il nuovo minisito d'avanguardia della Casa tedesca si propone come vetrina delle tecnologie future. Il sito, innovativo anche dal punto di vista dell'interfaccia con l'utente, prevede tre prototipi virtuali esclusivi, denominati "one", "ego" e "room", ognuno con le proprie peculiarità. One è la proposta per la mobilità urbana, Ego quella di una sportiva due posti e Room la vision di un'auto per famiglie. Ognuno di questi prototipi virtuali sfoggia tecnologie ad hoc per la propria mission, dimostrando ad esempio come si potranno evitare gli ingorghi, interagire con i semafori o con gli altri veicoli o, ancora, essere immersi in abitacoli salubri ed ergonomicamente friendly. Ai tre prototipi virtuali si unisce anche la recente show car "Up", vetrina del Gruppo per il futuro a medio termine.

Il sito, aperto in questi giorni quasi ad esorcizzare la svolta epocale in seno al Gruppo VAG (è sempre più vicina l'acquisizione da parte di Porsche), attualmente è disponibile solo in lingua inglese e tedesca.

Autore: Salvatore Loiacono

Tag: Curiosità , Volkswagen


Top