dalla Home

Tuning

pubblicato il 24 luglio 2008

TechArt GTstreet RS

La Porsche 911 GT2 per chi vuole 700 cavalli

TechArt GTstreet RS
Galleria fotografica - TechArt GTstreet RSGalleria fotografica - TechArt GTstreet RS
  • TechArt GTstreet RS - anteprima 1
  • TechArt GTstreet RS - anteprima 2
  • TechArt GTstreet RS - anteprima 3
  • TechArt GTstreet RS - anteprima 4
  • TechArt GTstreet RS - anteprima 5
  • TechArt GTstreet RS - anteprima 6

Elaborare una Porsche Turbo può già sembrare un puro sfoggio di potenza, ma è una cosa che avviene ormai da tempo, almeno da quando Alois Ruf rivaleggiava con Uwe Gemballa a suon di velocissime GT stradali. Mettere mano addirittura ad una 997 GT2 è qualcosa di diabolico, una vera sfida alle leggi della fisica, della circolazione stradale e del buon senso.

Eppure a simili tentativi, anche più folli, ci ha recentemente abituato TechArt, che presenta ora la GTstreet RS, basata appunto sulla GT2 da 532 cavalli, ma debitamente potenziata a quota 700 CV. Gli 860 Nm di coppia massima impressionano allo stesso modo, visto che la GT2 di partenza non supera i 683 Nm.

Per questa magia gli "stregoni" della TechArt sono ricorsi all'utilizzo di turbine maggiorate, condotti d'aspirazione allargati in fibra di carbonio, intercooler speciali, filtro aria sportivo e speciali collettori di scarico.
Le modifiche a livello di carrozzeria hanno invece riguardato l'aggiunta di uno labbro separatore frontale in carbonio che convoglia l'aria verso il radiatore e la griglia di aerazione riducendo la portanza dell'avantreno. La stessa funzione di aumento del carico aerodinamico e della stabilità è svolta dalle bandelle laterali, dal piccolo spoiler sul tetto e dal grande alettone posteriore; utili a questo scopo sono anche il diffusore e le alettature posteriori, che assieme agli altri elementi portano a 10 kg il carico aerodinamico sui due assi a 140 km/h.

I cerchi TechArt Formula III con finitura nera opaca sono abbinati a gomme Michelin Pilot Sport Cup Plus, un'accoppiata che porta le caratteristiche dell'assetto ai limiti dell'utilizzo stradale. Innumerevoli sono le possibilità di personalizzazione a livello degli interni, cosa che passa probabilmente in secondo piano rispetto alle grandi doti velocistiche di questa TechArt GTstreet RS.

La stessa TechArt dichiara un tempo di 1'06"811 sul giro ad Hockenheim, terzo tempo di sempre e impressionante se paragonato al 1'09"7 della Porsche Carrera GT di "Sport Auto", ma che non ci dà la misura per confrontarla con altre supercar impegnate da tempo a battere record sul circuito del Nürburgring.

Autore:

Tag: Tuning , Porsche


Top