dalla Home

Tuning

pubblicato il 23 luglio 2008

Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380S

Firmate da Prodrive tre versioni speciali per il Salone di Londra

Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380S
Galleria fotografica - Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380SGalleria fotografica - Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380S
  • Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380S - anteprima 1
  • Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380S - anteprima 2
  • Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380S - anteprima 3
  • Subaru Impreza WRX-S, STI 330S e STI 380S - anteprima 4

Dopo il Giappone la seconda patria della Subaru Impreza è l'Inghilterra, precisamente Banbury, dove si trova la sede della Prodrive, il celebre preparatore che cura le Impreza WRC destinate al Mondiale Rally. E' grazie a Prodrive, infatti, che la celebre "ex-berlina" della Casa delle Pleiadi deve la sua fama sportiva e per questo motivo il British International Auto Show che si sta svolgendo a Londra è il luogo prescelto per presentare tre varianti hi-performance della media giapponese che rappresentano tre step di potenza successivi delle pur brillanti versioni WRX ed STI.

Tutte curate dallo specialista britannico Prodrive, saranno destinate probabilmente al solo mercato inglese, particolarmente ricettivo in fatto di hatchback ad alte prestazioni. La prima è la Impreza WRX-S, che si contraddistingue esteticamente per griglia anteriore, spoiler anteriore, minigonne ed alettone sul portellone derivati dalla STI e per cerchi dedicati con pneumatici da 225/40. All'interno sono stati adottati alcuni extra come un nuovo pomello del cambio firmato MOMO, volante in pelle e radio/CD a 10 diffusori, che insieme ai fari allo xenon rappresentano un valore complessivo di 4500 sterline, ma il fatto più importante è che Prodrive è intervenuta sulla gestione elettronica e sullo scarico del 2.5 boxer da 230 CV, ottenendo una potenza di 255 CV a 5400 giri e un aumento di coppia ancora più sostanzioso: da 319 a 388 Nm a 3000 giri e con questi affinamenti il tempo sullo 0-100 km/h scende da 6,1 a 5,5 secondi.

Un gradino più su c'è la Impreza WRX STI 330S, derivata dalla STI "base" con l'aggiunta di sedili in pelle Recaro, navigatore satellitare e nuovi cerchi da 18" con pneumatici 245/40. Anche qui Prodrive è intervenuta sulla centralina ECU e sull'impianto di scarico, adottandone uno sdoppiato in acciaio da ben 90 mm di diametro che le conferisce il caratteristico sound cupo delle Impreza da gara. La potenza sale da 300 CV a 6000 giri a 330 CV disponibili già a 5400 giri e parimenti la coppia sale da 397 Nm a 4000 giri a ben 468 Nm a 3400 giri. Con questo step evolutivo la velocità di punta rimane di 250 km/h, ma per raggiungere i 100 km/h adesso si impiegano 4,4 secondi rispetto ai 4,8 della variante già in commercio.

Entrambe le versioni arriveranno a settembre e potrebbero essere affiancate da un modello ancora più potente che al momento è allo stato di concept, ma che se dovesse incontrare i favori del pubblico andrà in produzione entro sei mesi: la Impreza WRX STI 380S. Questa che potrebbe essere la Impreza di serie più performante avrà un motore che sfiorerà i 380 CV, sospensioni estreme, bodykit sportivo e cerchi BBS da 18". Al momento non sono state divulgate altre informazioni, ma dalle premesse siamo sicuri che a molti piacerà eccome.

Autore:

Tag: Tuning , Subaru


Top