dalla Home

Mercato

pubblicato il 22 luglio 2008

Toyota in calo in Europa del 7%

Ma la tecnologia ibrida tiene a galla le vendite del primo semestre

Toyota in calo in Europa del 7%

Primo semestre negativo per il Gruppo Toyota in Europa: le vendite del colosso giapponese nel Vecchio Continente sono calate del 7%. Complice un mercato in discesa, da gennaio a giugno 2008 le vendite di Toyota in Europa sono ammontate complessivamente a 617.356 unità. In particolare la quota di mercato combinata di Toyota e Lexus è diminuita dello 0,56% al 5,3%. L'andamento nel vecchio continente è in netto contrasto con quello di rivali come GM e Ford, che hanno fatto registrare rispettivamente un incremento di vendite del 2,8% a 1.160.935 unità vendute e del 2% a 1.003.700. Toyota è però fiduciosa che il trend verrà invertito. "Ci prepariamo per una nuova offensiva per far fronte alla forte concorrenza", ha detto il presidente di Toyota Europe, Tadashi Arashima, anticipando l'introduzione in Europa di 18 nuovi modelli, di cui due con motorizzazioni ibride.

Ed è appunto la propulsione ibrida una delle voci in netta controtendenza: le vendite della Toyota Prius sono in significativo aumento, con 21.846 unità consegnate, vale a dire il +33% rispetto al primo semestre 2007. A due cifre anche la crescita di Toyota Corolla, +23% con 55.590 unità vendute, mentre la Toyota AYGO è stata venduta in 55.569 unità (+2%).
Da solo il marchio Lexus ha registrato la vendita di 24.859 vetture (-14%) ed, anche in questo caso, il volume di vendita della tecnologia ibrida (Lexus Hybrid Drive) ha rappresentato la quota più significativa, ovvero il 35% sul totale.

In Italia il Gruppo Toyota ha registrato un calo del 18%, con un numero di immatricolazioni pari a 63.294 unità. Nonostante la flessione registrata, il nostro paese si è confermato come il terzo mercato europeo più impostante dopo Russia (95,987 unità vendute; +22%) e Gran Bretagna (72.315 unità; -8%).

Autore:

Tag: Mercato , Toyota , immatricolazioni


Top