dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 luglio 2008

Ford Europa chiude il primo semestre 2008 in lieve crescita

I mercati dell'est compensano la crisi del mercato dell’auto

Ford Europa chiude il primo semestre 2008 in lieve crescita

Il 2008 si sta rivelando un anno molto difficile per il mercato dell'auto, ma la contemporanea ascesa della Russia a primo mercato del continente europeo e il buon andamento dei mercati dell'est ha contribuito a compensare per molti Costruttori il calo di vendite subito nei mercati "tradizionali". E' questo il caso di Ford Europe che ha registrato 1.003.700 immatricolazioni nei 51 principali mercati dell'area europea, con un aumento dell'1,9% rispetto al primo semestre del 2007.

In Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Italia, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria, la quota di mercato della filiale del Gruppo americano è salita leggermente fino all'8,8%, ovvero un +0,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A ciò ha contribuito l'andamento positivo soprattutto in Germania (118.500 unità, +5,8%) e Francia (80.900 unità, +13,7%), mentre in Italia nel semestre il marchio dell'Ovale Blu ha mantenuto una quota di mercato del 7,9% ed immatricolato circa 100.000 veicoli.

Il mercato più importante rimane comunque la Gran Bretagna, con 235.500 unità vendute ed una quota pari al 16,2%. Le best-seller Ford di Giugno nei 19 mercati Euro sono state Focus (33.200 unità), Fiesta (30.600 unità) e Mondeo (14.300 unità) e Kuga al debutto ha fatto registrare vendite per 2.800 unità, 1.250 delle quali solo nel nostro paese, dove il marchio detiene il record di importazioni nonostante un -20% delle acquisizioni nel semestre. In Italia la best seller si è confermata la Fiesta, a circa tre mesi di distanza dal debutto del nuovo modello e altrettanti da quello della nuova Ka, che fanno ben
sperare i vertici Ford.

Le vendite del primo semestre in Russia sono aumentate del 19,8% arrivando a 97.300 unità. La Turchia è migliorata del 3,8% con 38.700 unità, mentre le vendite nei 30 mercati diretti europei di Ford (Albania, Algeria, Andorra, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Bosnia, Bulgaria, Cipro, Croazia, Egitto, Georgia, Gibilterra, Kazakistan, Kirghizistan, Libia, Macedonia, Malta, Marocco, Moldova, Montenegro, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Tagikistan, Turkmenistan, Tunisia, Ucraina, Uzbekistan) hanno fatto registrare uno straordinario +39,4%, arrivando a quota 44.400 unità.

Autore:

Tag: Mercato , Ford , immatricolazioni , produzione


Top