dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 10 luglio 2008

Renault-Nissan e Portogallo: insieme verso le “emissioni zero”

L'obiettivo è rendere l'ibrido una realtà per tutti

Renault-Nissan e Portogallo: insieme verso le “emissioni zero”

È stato siglato ieri un importante accordo tra l'Alleanza Renault-Nissan e il governo portoghese riguardante la fornitura e la commercializzazione di veicoli elettrici "Zero Emission" sul territorio nazionale. L'annuncio ufficiale è avvenuto a Lisbona alla presenza del Premier portoghese José Sócrates e di Carlos Ghosn, Presidente e CEO di Renault e Presidente e CEO di Nissan.

L'obiettivo finale è quello di diffondere, entro il 2011, veicoli destinati sia al settore pubblico che a quello privato e, al contempo, sviluppare una rete di infrastrutture adeguate capaci di rendere conveniente la mobilità sostenibile, favorendone la diffusione su larga scala.

In base all'accordo appena siglato, il Governo portoghese concentrerà i propri sforzi principalmente su tre aree: studiare, insieme all'Alleanza, le modalità per rendere allettante l'offerta dei veicoli elettrici per gli automobilisti iberici; studiare l'infrastruttura e l'organizzazione necessaria per creare una rete nazionale di stazioni per la ricarica dei veicoli elettrici e, infine, individuare i canali di informazione e formazione più efficaci per comunicare l'importanza dei veicoli elettrici.

"Di fronte al rincaro del prezzo del petrolio e al preoccupante aumento della concentrazione di CO2 in atmosfera, riteniamo che l'unica soluzione possibile per una mobilità sostenibile in futuro sia la disponibilità generalizzata di veicoli a emissioni zero" ha dichiarato Carlos Ghosn. "Il Portogallo è da tempo impegnato nello sviluppo delle energie rinnovabili; lodiamo la volontà del Paese di rendere le vetture elettriche una realtà economica per i suoi abitanti."

Autore: Stefano Desideri

Tag: Mercato , Renault , mobilità sostenibile , auto elettrica , auto ibride , dall'estero


Top