dalla Home

Novità

pubblicato il 8 luglio 2008

Mercedes ML restyling

Look aggiornato e motori più efficienti, anche Bluetec

Mercedes ML restyling
Galleria fotografica - Mercedes ML restylingGalleria fotografica - Mercedes ML restyling
  • Mercedes ML restyling - anteprima 1
  • Mercedes ML restyling - anteprima 2
  • Mercedes ML restyling - anteprima 3
  • Mercedes ML restyling - anteprima 4
  • Mercedes ML restyling - anteprima 5
  • Mercedes ML restyling - anteprima 6

La seconda generazione della Mercedes-Benz Classe M è stata lanciata nel mese di aprile 2005 e venduta in quasi 300.000 unità in tutto il mondo: ora si prepara all'ormai consueto restyling del primo triennio, con alcune modifiche che non interessano solo l'estetica, ma anche finiture e allestimenti, per affrontare con più sicurezza l'agguerrita concorrenza. Non manca un'interessante novità meccanica, ma che riguarda per il momento il solo mercato statunitense.

DESIGN PIU' DEFINITO
Le recenti indicazioni del design Mercedes-Benz prevedono una spinta ancora maggiore verso forme decise ed "importanti", dove le linee tese e gli spigoli vivi acquistano piena cittadinanza. Lo abbiamo visto, ad esempio, sulla recente Classe C nelle varie versioni, e lentamente questo "look" sta approdando sulle altre vetture del marchio della Stella. Anche la Classe M non fa eccezione, a cominciare dal frontale, dove compaiono nuove linee orizzontali, alcuni dettagli dagli spigoli marcati, i fari con proiettori ad elementi circolari, un'inedita protezione inferiore e la nuova calandra più ampia e ribassata con tre listelli di colore nero e particolari cromati, oppure a richiesta in argento Sterling con inserti cromati in combinazione con il pacchetto sportivo. Nuovi anche gli specchietti esterni, più grandi e sagomati, ed il paraurti posteriore con riflettori integrati, che si chiude con un estrattore inferiore comprendente i terminali di scarico cromati di forma ovale - o rettangolari nel pacchetto sport e nella V8. Le luci posteriori sono parzialmente oscurate, o, in opzione, a led con vetro trasparente. Completano l'aggiornamento le barre sul tetto di serie e i profili cromati, variamente configurabili a seconda degli allestimenti; in più, sono disponibili nuovi cerchi in lega da 17, 18, 19 e 20 pollici.

INTERNI: LUSSO E DINAMISMO
Se esternamente le modifiche sembrano sottolineare l'aggressività della vettura, all'interno è forse più accentuata l'eleganza, nonostante i numerosi elementi circolari con bordo metallico (prese aria, strumentazione, alcuni comandi) richiamino vagamente le sportive di Casa. Cambiano le finiture, ora anche bi-colore, ed alcuni materiali, come la pelle "artico" che riveste il cruscotto (alternativamente alla nappa) e i rivestimenti delle portiere; nuovo anche il volante a quattro razze, con quelle inferiori con finitura cromata e con comandi multifunzione. Rinnovati anche i sedili, ora di forma più avvolgente e sportiva, e i listelli di finitura in legno, che possono essere in radica, in pioppo con finitura a occhio di pernice o in pioppo antracite. Il bagagliaio, infine, comprende di serie (e potremmo anche dire, finalmente) il telo copertura bagagli su tutte le versioni.

INFOTAINMENT AI MASSIMI LIVELLI
Senza dubbio, la rinnovata Classe M, pur avendo una vocazione di "vettura multifunzionale" adatta anche al fuoristrada leggero, non intende farsi mancare nulla dal punto di vista del comfort nella "vita di bordo", proponendo opzioni spesso patrimonio esclusivo di ricche ammiraglie. Pensiamo, ad esempio, al nuovo supporto lombare a quattro stadi con regolazione elettrica per entrambi i sedili anteriori, o al sistema "Comand" con ampio display a colori e nuove funzionalità aggiuntive; in più, sono disponibili tre diverse unità multimediali variamente configurabili con sistemi di navigazione, registrazione di musica su hard disk, controllo vocale "Voicetronic", schermi da 8" per i passeggeri posteriori con lettore DVD integrato al centro, telecomando e cuffie wireless, fino ad un sistema audio surround Harman Kardon Logic7, con ben 12 casse, processore di segnale digitale e potenza di 610 Watt...

SICUREZZA
Il telaio della Mercedes Classe M di seconda generazione ha già permesso di ottenere quattro stelle EuroNCAP; a queste doti di base si aggiungono ora alcune novità, di serie su tutte le versioni, già viste in altre vetture del marchio: il sistema PRE-SAFE, o di "sicurezza preventiva", in grado di individuare anticipatamente situazioni di criticità di marcia, e i poggiatesta anteriori attivi Neck-Pro.

MOTORI: ANCHE BLUETEC, MA SOLO IN USA
C'è una novità assoluta al capitolo motori della ML, ma che non riguarda (per ora) il nostro paese: negli USA, infatti, debutta la nuova Classe ML 320 BlueTEC, che fa seguito all'analoga versione di Classe E (lanciata nel 2006) e che si affianca alle rispettive Classe R e GL. Il V6 diesel 3 litri che equipaggia la ML 320 BlueTECH eroga una potenza di 211 CV, con coppia massima di 540 Nm, permettendo una riduzione di consumo che varia dal 20 al 40 % rispetto ad un analogo motore a benzina, e che abbatte le emissioni inquinanti attraverso l'uso di più tecnologie: in particolare, una drastica riduzione degli ossidi di azoto avviene con l'impiego dell'additivo AdBlue, una soluzione acquosa di urea, iniettata nel flusso del gas di scarico in grado di liberare ammoniaca; questa, immessa in un catalizzatore SCR a valle, trasforma l'80% degli ossidi di azoto in azoto e acqua, innocui per l'ambiente.

Per l'Italia tali tecnologie non sono ancora previste, e la nuova Classe M conserva i precedenti motori dalle dimensioni generose: V6 benzina 3,5 litri da 272 CV (ML 350: velocità massima 225 km/h, consumo medio 11,7 litri per 100 km), V8 benzina da 5,5 litri e 388 CV (ML 500: velocità massima 250 km/h, consumo medio 13,4 litri per 100 km), V8 benzina da 6,2 litri e 510 CV (la "pepatissima" ML 63 AMG, velocità massima 250 km/h, che diventano 275 per la V-Max, consumo medio 16,5 litri per 100 km), V6 CDI da 3 litri (ML 280 CDI da 190 CV, velocità 205 km/h, consumo 9,8 litri/100 km e ML 320 CDI, 224 CV, 215 km/h, 9,8 litri/100 km), V8 CDI da 306 CV (velocità massima 235 km/h, consumo medio 11,3 litri per 100 km). Di serie per tutte la trazione integrale permanente 4MATIC e la trasmissione semi-automatica 7G-Tronic. Nonostante le prestazioni praticamente immutate, grazie a modifiche all'aerodinamica e alla trasmissione, Mercedes dichiara comunque una riduzione dei consumi di carburante fino a 0,4 litri per 100 km.

ALLESTIMENTI E PREZZI
In Italia, la nuova Classe M è disponibile negli allestimenti ML, Chrome (che comprende cerchi da 19" e interni in radica nera antracite), Sport (con i cerchi in lega a 5 razze da 20") e Premium, versione inedita per il nostro mercato, con fari Bi-xeno, tetto Panorama, Parktronic, Privacy Glass, rivestimenti in pelle e nuovi cerchi da 21 pollici; al vertice della gamma si posiziona la ML 63 AMG, anche in versione V-Max, con cerchi AMG da 21". I prezzi, con IVA e messa in strada incluse, partono da 54.224 euro per la ML 280 CDI, fino ai circa 115.000 euro per la ML63 AMG V-Max, ovviamente "modificabili" a piacere attingendo dalla lunga lista di optionals disponibile.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Novità , Mercedes-Benz


Top