dalla Home

Novità

pubblicato il 7 luglio 2008

Citroen C4 restyling

Qualche ritocco e nuovi motori benzina ad iniezione diretta

Citroen C4 restyling
Galleria fotografica - Citroen C4Galleria fotografica - Citroen C4
  • Citroen C4 - anteprima 1
  • Citroen C4 - anteprima 2
  • Citroen C4 - anteprima 3
  • Citroen C4 - anteprima 4
  • Citroen C4 - anteprima 5
  • Citroen C4 - anteprima 6

E' tempo di restyling per la Citroen C4, la compatta che nel 2004 a rilanciato il marchio francese nel segmento C, conquistando in quattro anni di commercializzazione circa 900 mila clienti in tutto il mondo. L'aggiornamento interessa ambedue le varianti di carrozzeria disponibili, coupé e 5 porte, con pochi interventi mirati da un lato a rendere il look più moderno e coerente con le ultime realizzazioni di Casa Citroen, dall'altro ad offrire una meccanica più efficiente.

DESIGN
Fuori cambiano pochi dettagli. Il frontale adotta una nuova presa d'aria di forma trapezoidale e per certi versi più convenzionale. Nuovi sono anche l'alloggiamento dei fendinebbia e la calandra con il "doppio chevron", che è stata incurvata come sulla nuova C5. Anche il cofano ha assunto una forma più tondeggiante perdendo le nervature della versione originaria. Con l'adozione del nuovo paraurti la lunghezza complessiva aumenta a 4,275 metri sulla berlina e 4,288 sulla coupé. Per quest'ultima si segnala l'impiego di nuovi cristalli trasparenti per i gruppi ottici posteriori. Rinnovata completamente anche l'offerta di cerchi in alluminio, disponibili da 16" e in due varianti da 17".

INTERNI
Per l'abitacolo sono state rinnovate le fantasie dei tessuti dei rivestimenti ed è migliorata la groffratura delle plastiche impiegate per i pannelli porta e per la plancia. La novità più grande è rappresentata dall'eliminazione del contagiri digitale al centro del piantone dello sterzo: adesso è stato integrato nel quadro strumenti fotocromatico al centro della plancia.

BENZINA AD INIEZIONE DIRETTA
Più interessanti sono le novità sotto il cofano. La gamma 2009 della Citroen C4 adotta infatti i motori a benzina sviluppati in collaborazione con BMW e già collaudati da due anni sulle Peugeot 207 e 308: si tratta del 1.6 VTi, che sostituisce il precedente 1.6 aspirato, e del 1.6 Turbo THP che prende il posto del 2.0i. Quest'ultimo si avvale dei vantaggi dell'iniezione diretta e del turbocompressore per raggiungere una potenza di 150 CV a 5800 giri e una coppia di 240 Nm a 1400 giri. Nella versione con cambio a 6 rapporti consumi ed emissioni si attestano su 6,9 lt/100 km e 164 gr CO2/km. La motorizzazione 1.6 VTi con una cilindrata di 1598 cm3, sviluppa una potenza di 120 CV a 6.000 giri/min, mentre la coppia massima passa a 160 Nm da 4.250 giri/min. Il cambio è un classico manuale a 5 rapporti, mentre il consumo nel ciclo misto passa a 6,7 l/100 km (159 g di CO2), segnando una diminuzione del 6% rispetto al motore precedente.

Sul fronte delle motorizzazioni diesel si segnalano sono alcuni affinamenti tecnici per il 2.0 HDi con cambio manuale a 6 marce grazie al FAP di serie e ad alcune migliorie raggiunge adesso i 140 CV potenza e consuma 5,3 litri 100/km nel ciclo combinato ed emette CO2 per 140 gr/km. Invariati i diesel 1.6 nelle versioni HDi 90 (con o senza FAP) e HDi 110 FAP, che grazie attraverso l'adozione di pneumatici a bassa resistenza al rotolamento consumano tutti 4,4 l/100 km ed hanno emissioni di CO2 rispettivamente di 117, 119 e 118 g/km.

Il restyling delle C4 sarà presentato ufficialmente al Salone di Mosca, che aprirà i battenti il prossimo 26 gosto. Il lancio commerciale sul mercato italiano è previsto per settembre.

Citroen C4 restyling

La Citroen C4 è cambiata: nuovo look e nuovi motori benzina ad iniezione diretta.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Citroen


Top